Consiglio degli Studenti ed enti locali

Un incontro con l’assessore provinciale all’Università, Lucia Esposito, per discutere delle questioni studentesche in Terra di Lavoro: è questo il punto all’ordine del giorno del Consiglio degli Studenti, in riunione mentre andiamo in stampa.
L’iniziativa, proposta da Peppe Siciliano, presidente del Parlamentino, trae spunto da una dichiarazione che lo studente, membro anche del Senato Accademico per la lista Insieme, rilasciò alla stampa all’indomani della sua elezione. “Nell’intervista – racconta Siciliano – dissi che il nostro Rettore si è molto impegnato nello sviluppo del casertano, senza però ricevere il dovuto sostegno da parte degli enti locali”. Sentitasi chiamata come parte in causa, “l’assessore Esposito mi ha voluto incontrare e mi ha spiegato che la sua carica non le dà poteri effettivi in materia di università, ma solo poteri di coordinamento. Pertanto, ha proposto una collaborazione tra il suo assessorato e il Consiglio degli studenti, stringendo un’intesa anche con l’assessore regionale all’Università, Teresa Armato. Nel Parlamentino attualmente in assise, quindi, stiamo delineando le questioni da sottoporre, al più presto, alla Provincia”.
Gratis al cinema
In attesa che il Consiglio di Amministrazione della Seconda Università si riunisca (l’organo è fermo da prima di Natale), le rappresentanze studentesche si concentrano sulle iniziative da realizzare in seno al Comitato per le attività culturali autogestite dagli studenti. “Rinnoveremo sicuramente la convenzione con il Big Maxicinema di Marcianise, che prevede la distribuzione di biglietti gratuiti a tutti gli iscritti della Sun. Inoltre, accanto al Big vorremmo affiancare il multisala Modernissimo di Napoli per gli studenti che frequentano Medicina al Primo Policlinico”, dichiara Gennaro Fatigati, consigliere di amministrazione per la lista Insieme. In programma ci sono anche incontri con personaggi di rilievo, “chiamati a pronunciarsi su temi legati al loro ambito professionale”. Tra i nomi che circolano, quelli dell’oncologo Umberto Veronesi e del comico genovese Beppe Grillo. “L’idea – precisa però Fatigati – è ancora in fase embrionale”.
Rappresentanze e
lauree triennali
Al Senato Accademico della Sun si lavora sull’organizzazione dei piani di studio per il prossimo anno accademico. Nel frattempo, la rappresentanza studentesca sta elaborando una proposta che ben presto verrà sottoposta al vaglio del supremo organo d’indirizzo politico d’Ateneo. “Poiché tutti i rappresentanti in carica sono iscritti al nuovo ordinamento e, quindi, al percorso triennale (eccezion fatta per gli studenti di Medicina), tutte le anime del Parlamentino degli studenti sono d’accordo nel chiedere, in caso di laurea triennale, il mantenimento della carica di rappresentante, purché ci si iscriva alla Specialistica e lo si faccia entro tempi precisi, attualmente ancora da stabilire”, annuncia Francesco Pirolli, senatore accademico di Collaborazione per lo Sviluppo.
Ad Ingegneria, 
congelati ma connessi
Studenti “congelati” ad Ingegneria. Un inverno intero senza riscaldamenti è ciò che hanno dovuto patire gli iscritti alla Facoltà di Ingegneria della Sun. “I termosifoni di cui è dotata la Real Casa dell’Annunziata non hanno mai funzionato e nessuno ci ha spiegato il perché”, protesta Francesco Pirolli, rappresentante degli studenti in Consiglio di Facoltà nonché senatore accademico per il gruppo Collaborazione per lo Sviluppo. Gli studenti hanno quindi dato il via ad una petizione, raccogliendo oltre settecento firme consegnate al loro Preside, Michele Di Natale, “per avere delucidazioni in merito. Nella sua lettera di risposta – riferisce Pirolli – il Preside ha detto che motivi tecnici legati ai lavori di ampliamento della sede non hanno permesso la messa in funzione del sistema di riscaldamento. Si è poi impegnato a trovare soluzioni temporanee per il piano superiore (dove ci sono cinque aule per la didattica, la biblioteca e un’aula studio, ndr). Di Natale, però, non specifica quali siano i rimedi momentanei, né si capisce perché non si possano approntare provvedimenti anche per le due aule del piano inferiore”.
No ai riscaldamenti ma sì al wireless. Ben presto Ingegneria garantirà l’accesso ad internet da qualsiasi punto della struttura. “In questo modo, anche dal cortile della Facoltà lo studente potrà collegarsi col suo pc portatile – spiega Pirolli – L’idea è di Antonio Cretella, rappresentante in Consiglio di Facoltà, membro di Collaborazione ed esperto della navigazione in rete, che ha scovato un’iniziativa del Governo sulla realizzazione del wireless all’interno degli edifici pubblici”. Un progetto che ha trovato subito il placet del Preside, “tant’è che ha già indicato il gruppo di docenti che dovrà interessarsi dell’elaborazione del piano. Insomma, una bella conquista per noi che siamo studenti di Ingegneria e per il gruppo di Collaborazione, che realizza così uno dei punti programmatici presentanti in campagna elettorale”. 
Buone nuove anche sul versante della didattica. Dopo le reiterate proteste degli studenti che lamentavano la mancanza di un calendario annuale degli esami, il Preside Di Natale ha istituito “un gruppo di lavoro, composto da studenti e docenti e di cui io stesso ne faccio parte, che si occuperà della programmazione didattica in termini di date di inizio, fine e pause dei corsi, calendari d’esame e calendari delle sedute di laurea”.  
Paola Mantovano
- Advertisement -





Articoli Correlati