Dalle diete fai da te ai pipistrelli: ripartono gli incontri di divulgazione scientifica

Parte il 28 novembre la 17esima edizione di ‘Come alla corte di Federico II – Ovvero parlando e riparlando di scienza’, rassegna di divulgazione scientifica della Federico II entrata ormai nell’agenda degli appuntamenti culturali napoletani.
Nata da un’idea dei professori Trombetti, Fioretti, Costantini e Gaudio per far arrivare il dibattito scientifico anche fuori dalle aule universitarie, attraverso un linguaggio accessibile anche al grande pubblico, la serie di incontri ha incontrato negli anni un numero sempre crescente di presenze. Il bilancio è “complessivamente positivo. In questi 17 anni possiamo contare 130 conferenze, abbiamo prodotto il triplo o quadruplo di articoli offrendo una conoscenza a tutto tondo, pluriculturale, e invitando i top players, usando il gergo calcistico, di ogni settore scientifico, affiancandoli anche a figure più scherzose”, commenta il prof. Luciano Gaudio, da sempre coordinatore e organizzatore della manifestazione.
I titoli degli incontri, che si tengono alle ore 20.30 presso il Centro Congressi di Ateneo (via Partenope, 36), sono sempre molto accattivanti per stimolare  e incuriosire, i temi scientifici di attualità e interesse diffuso. “Abbiamo parlato di tutto. Di economia, di medicina, di migranti, di genetica, di botanica. Ogni anno la scelta ricade su temi indicati dai colleghi, dagli studenti o in base alle notizie del momento e di cui più si parla sui giornali o in rete”, aggiunge il prof. Gaudio.
Quest’anno si inizierà con l’incontro ‘Microbiota, cervello e comportamento’, relatore il prof. Duccio Cavalieri dell’Università di Firenze, dove c’è un’importante Scuola di Microbiologia. Si continua con un ‘Viaggio immaginario tra i numeri della chimica’ il 17 dicembre, durante il quale il prof. Luciano Mayol parlerà dei numeri della tavola di Mendeleev e dei suoi mutamenti. “Il ‘muone’ è un altro perfetto sconosciuto di cui però si sente spesso parlare ultimamente, così abbiamo deciso di dedicarvi una giornata il 30 gennaio con il prof. Fabio Ambrosino, fisico del nostro Ateneo e grande esperto di muoni”. ‘Lo sviluppo degli organismi: una grande sinfonia di geni!’: è il titolo dell’incontro del 27 febbraio che sarà tenuto da Antonio Simeone, direttore del IGB-ABT del CNR, “che ci racconterà come si arriva dalla singola cellula ad organismi adulti”. Fake news e diete fai da te: argomenti ‘hot’ sui quali interverrà a marzo Luciano Lucchin, direttore del Servizio Dietetica e Nutrizione Clinica di Bolzano. Attesissimo il massimo esperto in  pipistrelli, il prof. Danilo Russo della Federico II, nell’incontro ‘Quelli della notte… un mondo di pipistrelli’, “con un chiaro riferimento a Renzo Arbore”, sottolinea il prof. Gaudio. A maggio, poi, un doppio appuntamento. “Il primo con un ospite d’onore, il Prorettore dell’Università di Torino, prof. Juan Carlos De Martin, con ‘Dieci lezioni di tecnologia’; il secondo (il 21) con Salvatore Settis che partirà dal murales di Kentridge sul Tevere per parlare di arte contemporanea durante l’incontro dal titolo ‘L’Italia vista da lontano’”.
Come di consuetudine, a giugno (il 18) la conclusione della rassegna con un cambio di sede: appuntamento all’Orto Botanico con “Valerio Petrarca, esperto di etnoantropologia che parlerà di immigrazione”. 
Il prossimo anno ‘Come alla corte’ raggiungerà la maggiore età e non sarà più sotto la guida del prof. Gaudio che andrà in pensione: “sono sicuro che chiunque prenderà in mano le redini dell’organizzazione saprà tenerne alta la bandiera”. 
Valentina Orellana
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati