Diseg: materiale on line e nuovi scambi con l\’Europa

“Il Corso di Laurea Triennale in Management delle imprese internazionali ha registrato 300 iscritti – raggiunto quindi il tetto massimo – mentre per Economia e Commercio c’è qualche unità in più, circa 340”. Sono queste le cifre presentate dal prof. Antonio Garofalo, Direttore del Dipartimento di Studi Economici e Giuridici. Per entrambi i percorsi è rimasta immutata l’impostazione didattica: “visto che hanno un buon riscontro. Ci siamo piuttosto concentrati sull’implementazione di azioni pensate per gli studenti”. L’obiettivo, in tal senso, è “ridurre il numero di anni abitualmente impiegato per conseguire la laurea, compiendo azioni di tutorato destinate ai fuoricorso ma anche agli studenti in regola”. Rientra in quest’ottica il coniugare la formazione in aula con i servizi telematici: “all’interno del Corso di Studi di Economia e Commercio, alcuni insegnamenti sono erogati in modalità blended”. Spiega: “sul sito del Dipartimento c’è un link specifico, al quale gli studenti possono accedere inserendo le proprie credenziali. Qui hanno la possibilità di consultare on line materiale didattico elaborato per favorire una maggiore comprensione di una disciplina specifica. Naturalmente non si tratta di un insegnamento telematico. Per alcune materie il blended è strutturato in lingua inglese, così da favorire gli studenti stranieri”. Proprio in tema di rapporti con realtà non italiane, novità arrivano anche dal fronte internazionalizzazione: “a oggi abbiamo attivato ben più di quaranta accordi Erasmus con diverse università europee. A breve uscirà il bando destinato all’Anno Accademico 2016/2017”. Ad accrescere l’elenco delle mete possibili, oltre a nuove università spagnole e francesi, sono destinazioni come “Serbia, Bulgaria, Slovenia, Polonia, Portogallo, Croazia e Turchia”. Restando sul suolo partenopeo, gli obiettivi immediati restano: “ridurre sempre più il numero dei fuoricorso, fino ad annullarlo. Inoltre, bisogna insistere sul tutorato, portando avanti un’azione seminariale concentrata sugli insegnamenti che di solito procurano maggiori difficoltà”. Positivo il bilancio sugli spazi della didattica: “è andata meglio rispetto al passato. Le aule si sono rivelate adeguate”. Non resta che impegnarsi per gli esami. A tutti, ma in particolare alle matricole, il Direttore rivolge un suggerimento: “è importante seguire sempre e acquisire metodo, magari rivolgendosi ai tutor, che sono importanti pedine da sfruttare”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati