Esami con un numero di crediti multiplo di tre

Da quest’anno “tutti gli esami hanno un numero di crediti che è multiplo di tre, quindi sei, nove, dodici… in modo che sia più facile mutuare esami internamente all’Ateneo, ma anche per favorire l’Erasmus perché all’estero per i nostri studenti era complicato comporre il piano di studi”, spiega il prof. Maurizio Paolillo, Coordinatore del Corso di Laurea Triennale in Fisica, a proposito del nuovo regolamento didattico che ha rinnovato il percorso di studi all’insegna della flessibilità e con l’obiettivo di renderlo più performante. Al secondo anno è stato inserito il nuovo esame di Onde e Ottica con laboratorio da 9 crediti, 6 di lezioni frontali e 3 di laboratorio: “Avendo snellito alcuni insegnamenti c’è stata l’esigenza di spostare dei contenuti e abbiamo attivato un nuovo esame che avesse, integrata, una parte di laboratorio”. Le modifiche interessano anche gli insegnamenti Laboratorio di Fisica 1, 2, 3, uno per ogni anno, da nove crediti e non più da dieci e che, invece di suddividersi equamente sui due semestri, “sono concentrati principalmente al secondo. Tre crediti saranno da prendere nel primo semestre e sei nel secondo. Ulteriori modifiche riguardano il rafforzamento delle competenze informatiche con l’esame di Informatica al primo anno a cui segue Metodi computazionali in Fisica al terzo e l’aggiunta di un ulteriore esame a scelta ai due già previsti, uno si potrà sostenere al secondo anno, due al terzo e così gli studenti avranno la possibilità di orientare meglio il proprio percorso, approfondendo argomenti differenti e optando anche per insegnamenti erogati da altri Dipartimenti”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati