Il prof. Pedone: meglio non perdere tempo, “un punto non cambia nulla, un anno cambia la vita!”

Biologia, Chimica, Matematica e Fisica: le discipline dei primi anni a Scienze Biologiche e Biotecnologie. “Il messaggio è duplice – afferma il prof. Vincenzo Paolo Pedone, Direttore del Dipartimento DiSTABiF – lo studente saprà che senza queste materie non andrà avanti; inoltre, avrà la possibilità di colmare eventuali carenze”. Dopo aver gettato le basi, si iniziano a studiare la materia vivente e le tecnologie biomolecolari, allo scopo di utilizzare le cellule e ricavarne molecole, applicabili in vari campi: dal farmaco all’ambiente, fino ad arrivare alle industrie che si avvicinano sempre più all’utilizzo dei microrganismi. “Il target finale è doppio: si va in laboratorio o per produrre materia o per dedicarsi alla ricerca”, sostiene il prof. Pedone. All’immatricolato bastano tanta passione per le Scienze della Vita e tanta voglia di studiare, in tempi rapidi però, “al di là delle difficoltà e della crisi attuale, lavorare in discipline di frontiera crea occupazione, ma non bisogna fermarsi”.
Scienze Ambientali, unico Corso di Laurea Triennale ad accesso libero, prevede un test nazionale di verifica che, costituito da quesiti a risposta multipla su Matematica di base e Logica, sarà utile all’orientamento dell’immatricolato nel colmare lacune. Anche in questo Corso si parte dalle basi: Fisica, Chimica, Matematica e Biologia sono le materie fondamentali per proseguire il percorso, che offre la diretta possibilità di iscriversi, a triennio ultimato, alla Magistrale in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio. Ma non solo. I laureati triennali saranno persone formate a lavorare in campo ambientale, non a livello dirigenziale: tecnici delle energie rinnovabili, delle fonti alternative, del controllo ambientale, della produzione alimentare. Inoltre, “dopo un tirocinio di soli sei mesi, avranno la possibilità di conseguire l’abilitazione alle professioni di pianificatore junior, biologo junior, agrotecnico e perito agrario”, spiega la prof.ssa Flora Angela Rutigliano, docente di Ecologia.
Chi voglia proseguire a studiare alla Seconda Università dopo la Triennale dispone di quattro alternative (potranno accedervi tutti i laureati dei Corsi di del ramo Biologico e Ambientale, previa scelta indirizzante durante il triennio): Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio, Biotecnologie per la Salute e Biologia, e, novità di quest’anno, “il nuovo Corso in Scienze degli Alimenti e della Nutrizione, di potenziale interesse anche per persone con altro background. L’obiettivo è duplice: aprirci ad altri contesti e promuovere la multidisciplinarietà”, anticipa il prof. Pedone. 
L’organizzazione didattica è su base semestrale: il primo semestre parte agli inizi di ottobre e termina verso la metà di gennaio, il secondo inizia a marzo e termina a metà giugno. Le sessioni di esami sono attive a febbraio, giugno e luglio; per gli iscritti dal secondo anno in poi, si aggiungono quelle di recupero dopo l’estate, strategia “per evitare la falsa sensazione di libertà di dare gli esami durante i corsi. È utile sostenerli al termine di ogni semestre, senza perdere tempo: non più di tre anni al triennio, non più di cinque al quinquennio!”. Spesso si rischia di fermarsi per appigliarsi ai voti, ma il Direttore del Dipartimento sottolinea che “un punto non cambia nulla, un anno cambia la vita!”.
Gli studenti sono seguiti durante tutto il percorso. Molte le iniziative dirette a favorire l’inserimento dei laureati nel mondo del lavoro, attraverso la partecipazione a stage pre e post-lauream. Un’interessante opportunità è, ad esempio, quella offerta dal CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) agli studenti di Scienze Ambientali: “possono partecipare al bando ‘Green Jobs’, grazie al quale verranno premiate dieci tesi di laurea. Il premio consiste in sei mesi di stage retribuito presso aziende o organizzazioni impegnate nel campo ambientale”, afferma la prof.ssa Rutigliano. Attualmente “nella Commissione di Ateneo per l’orientamento, si sta discutendo dell’ipotesi di un Centro per la Gestione Integrata per l’orientamento via social network, strettamente collegato con il sito web di Ateneo, che ne garantisca la comunicazione istituzionale e la amplifichi”, afferma la prof.ssa Marina Isidori, delegata all’orientamento.
L’unico Corso di Laurea Quinquennale è Farmacia che, a numero chiuso, accoglie un massimo di 100 immatricolati. Il test d’ingresso si terrà a settembre, previa domanda di partecipazione, che potrà essere presentata tra fine luglio e fine agosto. Il Corso prevede un totale di 28 esami, alla fine del quarto e del quinto anno si svolgeranno le attività di tirocinio. Al primo anno, con un totale di 6 esami, si affronteranno materie quali Biologia, Chimica Generale e Inorganica ed Istituzioni Matematiche, Biologia Applicata, Inglese, Fisica ed Anatomia Umana. I corsi sono a frequenza obbligatoria.
L’obiettivo del Corso di Laurea è quello di formare laureati in grado di divenire un ponte tra medico, paziente e strutture della sanità pubblica, per fornire ai pazienti la corretta utilizzazione del farmaco: “è un Corso di Laurea professionalizzante: dopo sei mesi di tirocinio presso una farmacia ed un esame di Stato, il laureato potrà svolgere la professione di farmacista, al cui titolo potrà seguire un impiego in farmacie ospedaliere o aperte al pubblico”, afferma il prof. Pedone. Il corso dà solide basi anche per preparare esperti in tutto il mondo che ruota attorno al farmaco, non vincolato agli orizzonti nazionali. In tal senso, oltre alle materie scientifiche, nella “cassetta degli attrezzi” è utile avere un’ottima base di inglese, poiché “sia nella letteratura che nel mondo del mercato si comunica in lingua inglese; al Dipartimento possiamo dare un supporto, ma non possiamo colmare un deficit totale”, conclude il prof. Pedone.
Il sito del Dipartimento è www.distabif.unina2.it, collegandosi al quale si potranno reperire ulteriori informazioni legate alla nuova offerta formativa.
Scienze e Tecnologie Ambientali 
è a cura di Antonietta Caputo
- Advertisement -




Articoli Correlati