Ingegneria SUN cerca un nuovo Preside

Il prof. Carmine Golia, 62 anni, più volte Presidente di Corso di Laurea ed attualmente Direttore del Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale e Meccanica, il prof. Michele Di Natale, 57 anni, Direttore del Centro Interdipartimentale di Ingegneria Ambientale. Il prof. Raffaele Martone, 55 anni, membro del Senato Accademico al secondo mandato, molto impegnato nei Centri di Competenza della Regione e delegato del Rettore Grella ai rapporti tra centri di competenza della SUN e Regione Campania. Sono i tre accademici che “hanno dato disponibilità” a candidarsi alle elezioni per la Presidenza della Facoltà di Ingegneria della SUN. Tre accademici illustri, “con caratteristiche diverse, ottimi studiosi e tutti e tre all’altezza del compito” come afferma il Preside uscente, prof. Oreste Greco, da 23 anni Preside di Ingegneria, tra Federico II e Seconda Università di cui è stato tra i fondatori, “il Maradona dei Presidi di Ingegneria” come lo hanno definito alcuni suoi colleghi per longevità nelle cariche accademiche. Il mandato del prof. Greco scadrà il 31 ottobre, ma a 69 anni, continuerà a dare il suo contributo “per i sei anni di insegnamento che mi restano prima della pensione”, come “accademico e come docente della Facoltà”.
Il voto “presumibilmente prima delle vacanze” afferma Greco, -che è anche il decano- ed auspica “che il dibattito non assuma toni sgradevoli. Più disponibilità fanno piacere, sono una ricchezza, mentre i contrasti fanno male alla Facoltà”. 
Al voto saranno chiamati in 67: 22 professori ordinari, 36 associati, 3 ricercatori, 6 studenti. Come nello scorso triennio, non avrebbero diritto di voto i rappresentanti del personale tecnico-amministrativo.
Il primo dibattito pubblico con i candidati, lunedì 9 maggio, alle 15.00, alla Real Casa dell’Annunziata. 
- Advertisement -





Articoli Correlati