Le idee di impresa degli studenti

Da quando è lui il delegato del rettore all’orientamento le cose vanno molto meglio, sono stati fatti grossi passi avanti per ammissione degli stessi studenti. Il prof. Carmine Gambardella, responsabile dell’orientamento dall’aprile 2004, recentemente eletto consigliere nel Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo, sta lavorando intensamente e con ottimi risultati sui temi dell’orientamento in entrata, in itinere e in uscita. L’ultima invenzione in materia è il S.I.T.O., Sistema Informativo Territoriale Orientamento, “un discorso che lega un po’ tutte le realtà che dell’università fanno parte”, spiega il professore. Mentre l’iniziativa più recente che ha coinvolto direttamente gruppi di studenti e sistema di orientamento è lo Start Up delle migliori idee elaborate da studenti per le imprese. Il prof. Gambardella ce ne parla con entusiasmo: “tra i quattro gruppi vincitori ce n’è uno di Giurisprudenza, fatto che incuriosisce, mentre sorprende meno la presenza del gruppo dei ragazzi di Economia, di Disegno Industriale e di Scienze Ambientali. Hanno vinto e hanno già fatto la prima riunione per l’orientamento. In collaborazione con la Facoltà di Economia stiamo infatti curando per loro l’elaborazione del business plan. Il tutoraggio è indispensabile, serve al trasferimento dei saperi gestionali e a far abituare i ragazzi a ingegnerizzare le idee”. Originali i progetti presentati, tutti legati alle peculiarità del territorio di Terra di Lavoro. Il gruppo di Giurisprudenza ha pensato a una mozzarella ‘snick-snack’, un prodotto caseario da consumare grazie ad una confezione particolare; gli studenti di Disegno Industriale hanno ideato il brand di un marchio di una società di servizi che fonda la sua mission sul territorio; i ragazzi di Economia hanno pensato al modo in cui attivare la commercializzazione di alcuni prodotti locali; il gruppo di Scienze Ambientali ha presentato una società di servizi per delle diagnosi ambientali. “Nel futuro c’è il monitoraggio di questi studenti -spiega Carmine Gambardella- e più in generale di tutti gli iscritti al nostro ateneo attraverso l’istituzione di un osservatorio statistico”. 
Attività di orientamento è stata svolta dal Secondo Ateneo anche nell’ambito della mostra-mercato del libro Galassia Gutenberg, dal 25 al 28 febbraio, dove è stato esposto uno stand progettato e realizzato dagli studenti di Disegno Industriale. Sono stati distribuiti depliant e cd-rom della SUN, inoltre è stata presentata una piccola libreria con i libri prodotti dall’ateneo. Stesso discorso per la Fiera Nazionale dell’Università, che si è svolta a Milano dall’1 al 3 marzo e dove la SUN si è presentata con uno stand minimale ma molto personalizzato con un forte design, sempre grazie al lavoro degli studenti, su una struttura di base già offerta dall’expò. “Abbiamo puntato molto sulla mediterraneità- dice il prof. Gambardella –tant’è che abbiamo tradotto la nostra offerta formativa anche in arabo”.
- Advertisement -




Articoli Correlati