Lezioni online per 77 mila studenti di 156 Corsi di Laurea

Emergenza sanitaria e didattica a distanza alla Federico II. Già il 23 marzo il 96% dei corsi era online, il 100% è stato raggiunto ai primi di aprile. “Considerato l’elevato numero di corsi previsti nel primo semestre dell’anno accademico, è stata una vera sfida, per niente banale, quella di traghettare sulla piattaforma Microsoft Teams, in una sola settimana dalla sospensione delle attività, i 77 mila studenti previsti nel semestre e i 2.600 docenti dell’Ateneo federiciano, che hanno erogato online tutta l’attività di didattica comprese le prove di fine corso”, sottolineano dal Centro di Ateneo dei Servizi Informativi (CSI) della Federico II. A questo cospicuo numero di utenti è stato necessario, poi, aggiungere su Teams anche 4.000 tra docenti a contratto, cultori della materia e gli oltre mille docenti delle sedi periferiche professionali infermieristiche. “I 156 Corsi di Laurea dell’Ateneo sono stati in grado di svolgere regolarmente, da remoto, tutte le sedute di laurea della sessione straordinaria e tutti gli esami del periodo”. In 90 giorni oltre 4 milioni i collegamenti, la rilevazione ha evidenziato solo il 6,71% di problemi collegati alla scarsa qualità del collegamento, un dato, per il CSI, che dimostra “il buono stato della copertura della banda larga sul territorio campano, al pari di tante altre realtà del Nord Italia”. Se la qualità della rete è eccellente, i device utilizzati, collegati quasi tutti in WIFI, presentano un numero non trascurabile di tablet e cellulari, idonei a seguire la lezione ma non ad elaborare o a visualizzare formule o grafi ci. Per questo motivo l’Ateneo ha scelto come supporto alle esercitazioni e agli esami scritti Moodle, la piattaforma opensource per l’e-learning che si adatta anche all’utilizzo di devices, come i telefoni cellulari, integrandola in Teams. La teledidattica è passiva, poco coinvolgente? I dati raccolti, per il CSI, lasciano intendere tutt’altro: un milione di messaggi in Teams sono indice di un grande coinvolgimento degli studenti durante le lezioni. Alto gradimento anche per i 4 canali youtube creati dall’Ateneo per far assistere i familiari alle sedute di laurea ma ben presto diventati canali di orientamento e webinar divulgativi.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati