Maggioranza schiacciante di Confederazione anche nei Consigli di Facoltà

La Confederazione ottiene la maggioranza anche in quasi tutti i Consigli di Facoltà, mentre si resta in attesa delle suppletive per la conferma degli eletti a Scienze e Lettere – dove si deve votare di nuovo in alcuni seggi -; ad Architettura, Sociologia e Veterinaria si dovranno ripetere tutte le operazioni di voto.
Lettere. “Abbiamo ottenuto – spiega Vincenzo Drago, neo eletto per Lettere Unita (centro-destra) in Consiglio di Ateneo – cinque consiglieri di Facoltà: Valentina  Verna, Margherita Coppola, Federica D’Agostino, Fabrizio Orlando e Emanuela Giordano. Anche se – aggiunge – un nome è ancora in forse e potremo stabilirlo con certezza solo dopo il voto a Scienze del Servizio Sociale”.  Si aspetta la conferma anche per i tre consiglieri di Facoltà rientranti nelle fila di Ateneo Studenti: Lorenzo Del Mondo, Pasqualina Ambrosio e Michele Di Martino. Ricordiamo che Confederazione non ha presentato liste a Lettere.
A Giurisprudenza la maggioranza va alle liste che si riconoscono in Confederazione. Quattro consiglieri vanno a StudentiGiurisprudenza.it – Bruno Tessitore (primo eletto con 198 voti), Carmine Sautariello (114 voti), Giuseppe Chierchia (98 voti), Alfonso Di Vuolo (rappresentante uscente eletto con 42 voti) -; un consigliere a Studenti Indipendenti che ha ottenuto 140 preferenze – Federica La Rocca con 55 voti è l’eletta di questa lista -;   un consigliere anche per Confederazione – Enrico Mezza, 119 voti -.
“Con questi numeri il gruppo StudentiGiurisprudenza.it–Confederazione ha la maggioranza assoluta del Consiglio degli Studenti di Facoltà con sei rappresentanti su dieci”, commenta Demetrio Paipais. Che aggiunge “la scelta di lasciare spazio alle nuove leve è stata premiata. I giovani candidati infatti hanno riscosso un notevole consenso”. All’interno del gruppo, grande affermazione per StudentiGiurisprudenza.it prima lista con 622 preferenze a 300 voti dalla seconda. “Abbiamo ottenuto un grande successo, – conferma Bruno Tessitore – basti pensare che un elettore su tre ha votato la nostra lista, a conferma di quanto di buono abbiamo realizzato in questi anni. Ora, con la prerogativa di rispettare il nostro programma elettorale, andremo a comporre il nuovo Consiglio di Facoltà, continuando sulla stessa strada dei rappresentanti che ci hanno preceduto”.
A Scienze Politiche la lista L’Onda, appoggiata dalla Sinistra Universitaria, come spiega Lastaria, “ha confermato il risultato ottenuto alle scorse elezioni studentesche, eleggendo cinque rappresentanti”. Gli eletti: Marcello Framondi, consigliere uscente, e  Vincenzo Tafuri al Consiglio di Facoltà. Rosa Maiello, rieletta al Consiglio di Corso (CCL) in Scienze Politiche dell’Amministrazione e  Antonio Angelino al CCL in Scienze Politiche.
Valentina Forte, Mirella Secondulfo e Marina Scotto sono, invece, gli eletti in Consiglio di Facoltà per La Confederazione, più Massimo Iaquinangelo e Angela Finestra, eletti per Link, lista collegata a Confederazione.
“E’ la mia prima esperienza in questo campo e sono molto soddisfatta di come sia andata. – commenta Finestra – Sono stata eletta con 118 voti ed ho trovato l’appoggio di amici e anche di altri studenti che hanno capito che non si poteva lasciare l’Università senza rappresentanti e per questo hanno partecipato numerosi al voto”. I primi impegni da portare avanti: “il miglioramento delle strutture, con il potenziamento delle aule multimediali perché oggi avere l’accesso ad internet è essenziale per poter accedere ai servizi dell’Ateneo; l’aumento del numero degli appelli per le sedute di laurea, con almeno altre due date; il potenziamento del progetto Erasmus”.
Ad Ingegneria le liste riconducibili a Confederazione (Assi e Confederazione) ottengono l’elezione di Domenico Petrazzuoli, Vittorio Piccolo, Yuri Pezzella, Robert Fries, Federico Sabini e un altro consigliere ancora da stabilire tra Luca Di Pietro e Vincenzo Cargallo. Altri tre Consiglieri di Facoltà vanno all’area di centro-destra: due ad Unidea, il sicuro eletto è Amedeo Vertella; per Ateneo Studenti Davide Izzo in CdiF e due rappresentanti in CCL – Luigi Vanacore e Domenico Caggiano ad Ingegneria Informatica -. 
“E’ un risultato molto positivo – commenta la sua elezione Petrazzuoli – frutto di un lavoro di due anni di mandato. Sono stato l’unico consigliere uscente ad essere riconfermato e con 400 voti. In ogni caso, però, la vittoria è stata soprattutto di un’associazione che ha lavorato sempre con impegno. Adesso dovremo continuare il lavoro svolto dalla passata consiliatura perché ci sono ancora molte cose da fare in materia didattica e anche strutturale per quanto riguarda le sedi di Agnano e Monte Sant’Angelo. Inoltre, spingeremo perché siano utilizzate a pieno le potenzialità offerte dal sito web docenti”.
Cinque rappresentanti su sette nel Consiglio di Facoltà di Medicina sono di Confederazione: Francesco Testa, Agostino Buonauro, Daniele Luiso, Pasquale De Biase e Gennaro Pagano. “E’ un risultato positivissimo visto che sono stati riconfermati i consiglieri uscenti”, sottolinea Buonauro. Riprendere il dialogo sulla didattica e sui tirocini con l’aumento delle date di esame e l’eliminazione del blocco tra IV e V anno: gli obiettivi che si propone. Inoltre, è necessario per Buonauro convocare periodicamente il Consiglio degli Studenti di Facoltà, perché è un luogo di discussione dei problemi della Facoltà per tutti i rappresentanti. 
Il Consiglio di Facoltà a Farmacia sarà composto da quattro rappresentanti su sette di Confederazione: Marco Basile, Arturo Santagata, Antonio Vacca, Nicola Barbato. “Il nostro gruppo è stato sempre molto unito, – racconta Basile – ed è sempre stato presente all’interno della Facoltà, rimanendo esterno a qualunque vicenda politica. Dunque, il nostro interesse è solo per le questioni studentesche e per noi è importante dare un segnale chiaro: il rappresentante deve essere sempre a disposizione degli altri studenti, non solo durante la campagna elettorale. Io voglio essere una bussola, un punto di riferimento per i miei colleghi”.
Agraria elegge due consiglieri della lista F2O – Antonio Inglese e Paolo Marinari – e tre di Unidea – Antonio di Capua, Berardino Surico e Pasquale Galluccio -. “Ci aspettavamo un’affluenza maggiore alle urne – dichiara Di Capua – ma in queste settimane è stata fatta molta propaganda antielettorale. Adesso le nostre priorità sono la diffusione della copertura wifi per tutti gli studenti ed una più forte integrazione tra università ed aziende. Inoltre chiederemo una sessione d’esame intermedia, nel mese di maggio”.
F2O ottiene con Ciro De Martino e Gennaro Costagliola anche due seggi nel  Consiglio di Facoltà di Economia mentre la maggioranza va a Unina, con sette consiglieri – Pasquale Manzolillo, Giulio Condoleo, Alessandro Bevivino, Fiorella de Falco, Attilio Mozzillo, Emanuele Lattanzio e Francesco Argenzio. “La nostra lista ha ottenuto moltissimi voti, oltre le nostre aspettative – commenta Andrea Sola, eletto in CdS per Unina – raggiungendo in totale circa 1000 voti su 1300 votanti. Adesso si dovrà iniziare a lavorare in Consiglio di Ateneo ed in Consiglio di Facoltà per migliorare i tanti disservizi che ci sono a Monte Sant’Angelo, anche se come obiettivo più vicino e raggiungibile abbiamo quello delle date d’esame aggiuntive, tra ottobre e dicembre, soprattutto per i fuori corso”.
A Scienze Biotecnologiche la lista unica ed indipendente A.R.S. Biotech ricopre la totalità dei seggi riservati alle rappresentanze studentesche con sette consiglieri di Facoltà, tra cui il più votato Aldo Flammia, seguito da Gisele Ronga, Francesco Capasso e Adriano Ferraro. Luca Mercurio, Alfredo La Vecchia, Luigi Polverino sono, invece, tra i cinque eletti per il CCL di Scienze Biotecnologiche per la Salute.
(Va.Or.)
- Advertisement -





Articoli Correlati