Mariachiara Pollola prima eletta al CNSU

È Mariachiara Pollola, studentessa napoletana di Assi Ingegneria, la prima eletta in Italia al Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU). Le consultazioni si sono svolte il 14 e 15 maggio per designare i membri del CNSU per il prossimo triennio: 28 tra gli iscritti ai Corsi di Laurea Triennale, Specialistica, Magistrale o del vecchio ordinamento; 1 tra gli iscritti ai Corsi di Specializzazione e 1 tra gli iscritti ai Dottorati di ricerca di tutti gli Atenei statali italiani divisi in quattro distretti territoriali. A Napoli si è votato per il IV distretto (sud e isole), la scelta tra i candidati di 7 liste: Udu-Liste Indipendenti-Liste di Sinistra; Obiettivo Studenti-Ateneo Studenti; Confederazione degli Studenti; Link-Studenti Indipendenti-Onda Universitaria; Fronte della Gioventù Comunista; Azione Universitaria; Studenti per le Libertà- Studenti Uniti.
Anche se mentre andiamo in stampa si parla ancora di risultati ufficiosi, sembra che dei sette seggi del Distretto IV 2 siano andati a Confederazione, 2 ad Udu (prima in Italia con 38 mila voti), 1 a Link, 1 alla lista Azione Universitaria e 1 a Studenti per le Libertà. “In realtà siamo ancora in attesa della conferma di queste prime proiezioni – commenta Pollola, che ha ricevuto  oltre 7 mila preferenze – perché uno dei due seggi di Udu potrebbe andare a noi di Confederazione. In ogni caso sono contentissima del risultato ottenuto sia come lista, che ha raccolto 23 mila preferenze, che come singola candidata, prima donna al CNSU per Ingegneria”. 
Mariachiara, laureata in Ingegneria dell’Automazione alla Federico II, ha già ricoperto incarichi istituzionali prima come rappresentante nel Consiglio del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione, poi come senatrice accademica: “Voglio ringraziare tutti gli studenti che mi hanno votato e che hanno apprezzato il lavoro di rappresentanza svolto in questi anni perché se noi siamo qui è solo grazie a loro. Per me la rappresentanza e il lavoro con l’associazione è una ‘cosa seria’ e mi ci sono impegnata a capofitto fin dall’inizio. Un grazie quindi anche ai colleghi di Confederazione. Il nostro obiettivo è stato sempre quello di raggiungere tutte le aree dell’Ateneo e abbiamo inserito nel nostro programma per il Cnsu questioni che riguardano tutti i Dipartimenti”. 
Stanziamento di risorse per la costruzione di nuovi alloggi per i fuorisede; regolamentazione dei tirocini curriculari con l’istituzione di un rimborso spese obbligatorio cofinanziato da aziende ospitanti e Ministero; più opportunità per svolgere semestri di studio in altri atenei italiani non solo europei, come già accade per l’Erasmus; istituzione della Scuola Superiore ad ordinamento speciale al sud Italia, “perché oggi ce ne sono tre e sono tutte al centro-nord mentre noi riteniamo che vada valorizzata la formazione autonoma d’eccellenza anche nel meridione”: sono alcuni punti del programma presentato da Pollola. “Inoltre, tra i punti su cui inizierò a lavorare subito ci sono le lauree abilitanti, cioè l’eliminazione dell’esame di Stato, non più necessario dopo l’uniformazione dei programmi, e che rappresenta solo un ostacolo all’ingresso nel mondo del lavoro, e la questione tasse con l’allargamento della no-tax area e l’eliminazione del parametro ISPE ai fini dell’accesso alle borse di studio e a tutte le agevolazioni previste per il diritto allo studio”. Altri punti del programma di Confederazione riguardano l’accesso diretto all’insegnamento con una regolamentazione puntuale da parte del Ministero, più borse per le specializzazioni mediche e una distribuzione a fasce della prima contribuzione per l’iscrizione agli Ordini professionali.
“Il mio augurio è di riuscire a portare avanti ed ottenere risultati su tutti i punti del programma, grazie anche al sostegno e alla collaborazione dei miei colleghi”, si augura Mariachiara.
Valentina Orellana
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati