Mauro Rocco neo Direttore Generale dell’Università Parthenope

Laureato in Scienze Economico-Marittime nel ’90 con 110/110, comincia dopo un anno a lavorare nell’Ateneo – “come collaboratore contabile all’Ufficio Ragioneria nell’area economico-finanziaria” – ed oggi, a 49 anni, arriva al vertice dell’amministrazione. È Mauro Rocco il nuovo Direttore Generale dell’Università Parthenope. Succede alla dott.ssa Livia Mauro. La parola chiave della nomina è, per il Rettore Claudio Quintano, “continuità” con “l’operato del precedente Direttore Livia Mauro, di cui era Vicario e con cui ha operato in perfetta sintonia. Rocco è alla dirigenza della III Ripartizione dal 2005, che racchiude il motore economico finanziario dell’Ateneo, comprendendo: Ragioneria, Ufficio adempimenti fiscali, Ufficio stipendi ed emolumenti esterni, controllo di gestione, funzione di raccordo e supporto ai Dipartimenti, Ufficio supporto ai servizi di orientamento e Nucleo di Valutazione, a cui si sono successivamente aggiunti segreterie studenti,  Placement, Ufficio supporto ai Servizi linguistici e Ufficio internal auditing”. Gioca con il nome del nuovo Direttore, identico al cognome del precedente, proprio per sottolineare la sintonia tra i due: “a Livia Mauro piace il termine ‘passaggio del testimone’, ad evidenziare la differenza generazionale. La continuità opera verso la semplificazione amministrativa e l’attuazione degli adempimenti conseguenti all’applicazione della normativa in continua evoluzione, come ad esempio la Legge Gelmini, che ha portato ad una riorganizzazione globale degli Atenei”. 
Ottimi i rapporti con l’ex Direttore Generale. È lo stesso Rocco a confermarlo: “abbiamo condiviso molte scelte insieme con uniformità di vedute, basti pensare che sono stato suo Vicario per anni”. Poi espone quanto realizzato con l’avvento della Riforma Gelmini: “per affrontare meglio le sfide della Riforma, l’Ateneo ha adottato un sistema informatizzato integrato U-GOV del Consorzio CINECA, costituito da una serie di moduli, ognuno dei quali dedicato ad un particolare aspetto gestionale ed amministrativo. L’introduzione di questo nuovo sistema, che ha comportato grossi sacrifici per tutto il personale dell’Ateneo, ha prodotto vantaggi molteplici per gli studenti”. Più informatizzazione, dunque, anche sul fronte della didattica: “è stato adottato il modulo Didattica e Studenti, che integra al suo interno il sistema gestionale ESSE3, che sostituisce il GIS, e riguarda la gestione informatizzata della carriera degli studenti, prevedendo l’adozione del  sistema di verbalizzazione e registrazione esami, nonché gestione delle tesi on line, e creazione del fascicolo elettronico”. Il passaggio dal precedente sistema di gestione della segreteria studenti al nuovo ha richiesto un lavoro  certosino di migrazione dei dati da allineare tra i due sistemi: “speriamo a breve che si possa completare l’intera informatizzazione dalle immatricolazioni alla laurea e completare il lavoro fatto sulla Riforma Gelmini con il regolamento di contabilità”. Rocco tiene a sottolineare lo stretto rapporto con gli studenti: “quando non sono soddisfatti delle risposte degli Uffici, possono contare sul mio intervento per situazioni particolari, quali ad esempio l’esonero del pagamento tasse per categorie speciali. Non voglio dimenticare nessuno e mantenere gli ottimi rapporti che già ho con tutte le strutture, per una proficua collaborazione, come c’è stata finora”.
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati