Meno posti disponibili per i due Corsi di Laurea di area biologica

Il Collegio di Scienze della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base programma e ridefinisce i propri Corsi di Laurea, nell’ambito dell’offerta formativa e didattica del prossimo anno accademico 2015/2016. “I cambiamenti maggiori – spiega la prof.ssa Maria Rosaria Iesce, Vice Presidente della Scuola e Delegato al Coordinamento del Collegio degli Studi di Scienze – sono previsti per due Corsi di Laurea: Scienze Biologiche e Biologia Generale ed Applicata. Entrambi i Corsi hanno diminuito il numero programmato di immatricolazioni, previsto negli scorsi anni. Restano invariati, invece, i numeri per Chimica e Biotecnologie”. Ricapitolando, per i Corsi di Laurea a numero programmato, la soglia di accesso sarà la seguente: Scienze Biologiche ospiterà al massimo 540 matricole; Biologia Generale ed Applicata 400 nuovi iscritti; per Biotecnologie biomolecolari e industriali sono 75 i posti disponibili, mentre a Chimica sono 150. Le prove di ammissione per questi Corsi di Laurea si terranno lunedì 7 settembre, in aule dislocate nel Complesso Universitario di Monte S. Angelo, alle ore 10.30. “Il test – spiega la prof.ssa Iesce – sarà erogato dal Consorzio Interuniversitario CISIA, la sua strutturazione è quella del test standard a livello nazionale, vale a dire in cinque serie di quesiti, pertinenti alle aree culturali: Linguaggio matematico di base, Biologia, Chimica, Fisica, Comprensione del testo”. La durata complessiva della prova sarà di 145 minuti ed ogni area interessata avrà un limite temporale per rispondere alle domande inerenti. Per ogni risposta sbagliata vi sarà una penalizzazione di 0.25 punti. “Sul portale CISIA alla pagina www.cisiaonline.it sono disponibili informazioni generali sulle caratteristiche del test – suggerisce la docente – È inoltre possibile accedere ad un sito di allenamento, per simulare la prova. Consiglio di sfruttare anche il portale web-learning FEDERICA, è disponibile, infatti, un corso di preparazione utilissimo per chi non avesse una forte base di Matematica per affrontare i quesiti”.
Diversa la situazione per i Corsi di Laurea che non prevedono il numero programmato. Per Chimica Industriale, Fisica, Informatica, Matematica, Ottica e optometria, Scienze e tecnologie per la natura e per l’ambiente e Scienze geologiche, la prova, non selettiva ma obbligatoria, si svolgerà il 3 settembre alle ore 10:00. I TIP (Test di ammissione in Presenza) sono composti da un questionario a risposta multipla, su argomenti di Matematica, Scienze, Logica e Comprensione Verbale. Il mancato superamento di questi ultimi (occorre raggiungere almeno 20 crediti su 80), a seconda dei Corsi di Laurea a cui si è interessati, fa scaturire delle conseguenze. Per Chimica Industriale, il mancato superamento dei TIP comporta l’attribuzione di un debito formativo, che lo studente dovrà estinguere nel corso del primo anno di studi. I cosiddetti OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi) dovranno essere colmati dagli studenti attraverso il superamento dell’esame di Analisi I, per potersi così iscrivere al secondo anno di corso. Per Matematica ed Informatica, invece, “il non superamento dei TIP è indice che si è intrapreso il percorso sbagliato – sottolinea la docente – Quando i ragazzi non riescono a superare queste prove, diciamo che è ‘sconsigliata’ l’iscrizione a quel Corso di studi. Fermo restando la volontà dello studente di mettersi in pari con la preparazione di base, questi test ci danno delle indicazioni sul possibile andamento del primo anno universitario. Partire svantaggiati non è proprio il massimo a cui aspirare”. Fisica, Ottica e optometria non prevedono OFA, anche se una buona preparazione in matematica è fortemente consigliata. A Scienze geologiche non è ancora stato deciso se il mancato superamento del test in presenza produca degli obblighi formativi. A Scienze e tecnologie per la natura e per l’ambiente, il test sarà solo di autovalutazione, senza alcuna soglia di superamento. Inoltre, ricorda la prof.ssa Iesce, per Chimica Industriale: “c’è la possibilità di un test anticipato (TOLC), erogato in modalità on-line presso i Laboratori Informatici della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base. Se il TOLC dovesse andare bene, lo studente non rifarà la prova a settembre ma potrà iscriversi al Corso di Laurea senza alcun obbligo formativo”. Se invece l’esito dovesse essere negativo, c’è la possibilità di ripetere la prova a settembre. Per maggiori informazioni, consultare il sito: www.scuolapsb.unina.it. Ultimi appuntamenti per sostenere il TOLC: il 19 ed il 21 maggio, previa iscrizione on- line e il pagamento di 28 euro.
Susy Lubrano
- Advertisement -





Articoli Correlati