Novità: da quest\’anno anche Psicologia

Cresce l’offerta formativa della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Suor Orsola Benincasa. Ai preesistenti quattro Corsi di Laurea, si aggiunge da quest’anno Scienze e Tecniche di Psicologia cognitiva. Tutti i percorsi sono a numero programmato, fatta eccezione per Scienze dell’educazione. “Il Suor Orsola è un Ateneo nato per la didattica – dice il Preside prof. Lucio D’Alessandro – e la nostra è una Facoltà con lo scopo principale di trasmettere i saperi”. A Scienze della Formazione, ogni singolo studente si sente una persona. “All’atto dell’iscrizione, – spiega D’Alessandro – viene assegnato un tutor ad ogni studente, un docente della struttura, che diventa un punto di riferimento durante tutto il percorso accademico”. Insieme al Preside, abbiamo passato in rassegna i Corsi di Laurea triennali. Scienze della formazione primaria. Di durata quadriennale, è un Corso di studi “direttamente professionalizzante, in quanto consente di prendere in itinere l’abilitazione all’insegnamento. E con una didattica aggiuntiva è possibile anche acquisire l’abilitazione per le attività di sostegno”. Ogni anno, i posti sono tarati in base alla domanda del Ministero dell’Istruzione. “Quest’anno, a seguito della riforma Gelmini, potranno iscriversi 180 studenti”. I test selettivi si terranno il 20 settembre. Scienze del Servizio sociale. I posti sono 150 e la sede è a Salerno. Gli esami sono 19 ma, attenzione, per diventare assistenti sociali ed iscriversi all’albo, “è necessario, dopo la laurea, sostenere un esame di Stato”. “Gli sbocchi occupazionali – continua il Preside – sono molteplici: gli assistenti sociali lavorano in Comuni, tribunali minorili, comunità”. I test d’ingresso si svolgeranno il 14 settembre. Scienze dell’educazione. E’ l’unico Corso a libero accesso. “La formazione dei futuri educatori apre un ventaglio di sbocchi occupazionali che non si limita all’insegnamento. I nostri laureati in Scienze dell’educazione hanno l’opportunità di lavorare nell’ambito delle risorse umane, nello specifico nella formazione professionale, oltre che in comunità terapeutiche, carceri, ecc.”. Scienze e Tecniche di Psicologia cognitiva. “Questo nuovo Corso, per cui sono previsti 300 posti, nasce dal nostro filone di ricerca dell’area ‘psicologia’: da sempre, abbiamo un dottorato internazionale in Psicologia con l’Università di Edimburgo”. Si tratta di un ciclo di studi che mira a formare il professionista psicologo “con un occhio ai settori più operativi, quali la psicologia del lavoro, l’ergonomia, i temi delle comunità, la psicologia collettiva”. Test in programma il 15 settembre. Scienze della comunicazione. 300 posti alla Triennale, dopo la quale è possibile scegliere tra le Specialistiche in Comunicazione pubblica e d’impresa oppure Imprenditoria e creatività per cinema, teatro e televisione. I test si terranno il 13 settembre. Ne riferiamo più diffusamente in pagina.
 
Scienze della Comunicazione, un Corso che piace
“Oggi, la comunicazione è il bene immateriale più richiesto – afferma la prof.ssa Agata Gambardella Piromallo, docente di Teorie e Tecniche delle comunicazioni di massa al Suor Orsola Benincasa – E questo è un Corso di Laurea che ha trovato una risposta entusiasmante da parte dei ragazzi: ogni anno, sono più di mille coloro che si presentano ai test d’ingresso, nonostante i posti disponibili siano 300”. Gli sbocchi professionali: “Premesso che oggi la laurea è un punto di partenza, gli sbocchi per un laureato in Scienze della comunicazione sono diversi, spaziano dall’ambito della comunicazione d’impresa a quello delle comunicazioni di massa passando per la conoscenza dei linguaggi mediali”. Anche in Campania? “Nella nostra regione, le possibilità sono maggiori nel settore del turismo, dei beni culturali, nell’organizzazione di eventi. E poi bisogna riconoscere che i ragazzi napoletani sono molto creativi: la maggioranza dei nostri studenti ha avuto piccole esperienze in teatri, radio. Ciò li aiuta molto”. Il consiglio della prof.ssa Piromallo: “Vivete l’Università come un college! Al Suor Orsola è possibile perché non è un Ateneo di dimensioni grandissime”.
A Salerno
 la primogenitura
“La nostra è una tradizione consolidata a livello nazionale – afferma il prof. Gino Frezza, Presidente di Scienze della Comunicazione presso l’Università di Salerno (dove afferisce alla Facoltà di Lettere) – E’ il primo Corso di Laurea nato in Italia nel 1990”. Quest’anno, i posti sono 200, i test si svolgeranno il 1° settembre. Gli esami sono 18. “Si tratta di un’offerta didattica orientata in modo da valorizzare competenze trasversali, con un ampio spettro di applicabilità”. Riguardo gli sbocchi, “i nostri laureati hanno un buon trend di occupabilità: a due anni dalla laurea sono, per la maggioranza, impiegati nel settore della comunicazione d’impresa, ma non è da escludere l’ambito delle competenze audio-visive”.
 
La parola agli studenti
Studi specialistici e buona organizzazione
“Ho scelto il Suor Orsola perché è l’unico Ateneo ad offrire una formazione pedagogica molto ampia – afferma Paolo Mercadante, 25enne laureando in Scienze della Formazione continua – e mi sono trovato molto bene”. Com’è la vita accademica? “Frequentare l’Università non significa andare solo a lezione e dare gli esami, piuttosto crescere, socializzare e formarsi”. C’è un metodo di studi adatto a questo tipo di Facoltà? “Prima di tutto, evitare i riassunti, perché, in questo modo, non si sviluppano le capacità critiche. E poi studiare in gruppo per confrontarsi con gli altri”. Piergiorgio Calice, invece, si laureerà a breve in Scienze della Comunicazione. 23 anni, originario di Rionero in Vulture, parla di una Facoltà con “un’organizzazione ottima”. “I docenti, conosciuti a livello internazionale, – dice – sono preparatissimi e, al contempo, molto disponibili”. Unico intoppo: le tasse. “Sono più elevate rispetto a quelle degli altri Atenei”. Piergiorgio, che si dice “affascinato dalla comunicazione aziendale”, afferma: “Solo al Suor Orsola, gli studi assumono un taglio manageriale, con l’inclusione di esami come Marketing ed Economia politica”. 
 
 
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati