Nuoto: torna lo “Sprint dei tosti”

Si preparano a una nuova sfida gli amanti dell’acqua del Centro Universitario Sportivo di Napoli. Torna un appuntamento consueto dalle parti di via Campegna. Si tratta dello “Sprint dei tosti”, gara di nuoto rivolta alla categoria dei Master. Ad annunciarlo è il tecnico Giuseppe D’Angelo: “lo stiamo preparando. L’idea è di gareggiare sui 25 metri realizzando tutti gli stili”. Qualcuno, però, di fronte a questa prospettiva storce il naso e chiede di più: “parecchi si sono lamentati dei 25, quindi forse impostiamo la gara sui 50 metri”. Ancora da definire la data precisa, che comunque dovrebbe essere fissata tra la fine di marzo e gli inizi di aprile. Cusini, ma non solo. L’iniziativa è aperta anche ai nuotatori di altre società: “noi ci preoccuperemo di preparare i nostri universitari, ma l’invito è rivolto a tutti gli interessati”. C’è un favorito? La risposta è sì e ha un nome e cognome più che noto al CUS. È Matteo Manfregola, studente iscritto al terzo anno di Biotecnologie Biomolecolari e Industriali alla Federico II. Ha 22 anni, abita a Cavalleggeri, studia a Monte Sant’Angelo e si allena al CUS “in pratica da sempre, da quando avevo sette anni”. Da nuotatore fin dall’inizio: “mi sono sempre trovato bene e non ho mai pensato di allenarmi altrove, pur lavorando in altre strutture. Lì, dalla segreteria agli allenatori, ho trovato costantemente un clima di familiarità”. In acqua, lui, che ha “abbandonato l’agonistica per dedicare più tempo allo studio”, si allena tre volte a settimana: “con l’obiettivo di partecipare a qualche gara a mare con il tecnico Giuseppe D’Angelo”. Da circa un anno è salito “molto volentieri” sul bordo della vasca per indossare le vesti di tecnico (impegnato nelle sostituzioni) ai corsi per adulti e bambini: “meglio i secondi, paradossalmente stanno più a sentire dei grandi. È impegnativo, però lo trovo molto appagante”. Da maestro di nuoto chiede: “costanza e mentalità, fondamentale nello sport”. In corsia non mancano gli iscritti: “Una stessa corsia arriva a essere condivisa anche da cinque persone”. Sullo sprint dei tosti: “parteciperò sicuramente. Credo sia una buona occasione per confrontarsi con altri nuotatori. In vista di un obiettivo ci si allena sempre meglio”. Attenzione anche alle Universiadi: “da quest’anno ho iniziato ad allenarmi un po’ più seriamente e ci sto pensando. Finora mi sono dedicato quasi esclusivamente allo studio. Ne parlerò con Giuseppe per capire se ci sono possibilità”. In tema obiettivi, quali sono quelli dello studente? “Laurearmi a fine anno, ottimisticamente a dicembre, e proseguire con la Magistrale alla Federico II”. 
Ciro Baldini
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati