Piacciono agli studenti i seminari pomeridiani

Utili, formativi e a dimensione umana. Così gli studenti descrivono i seminari integrativi che le cattedre promuovono durante il periodo dei corsi. Esercitazioni che si svolgono per lo più il pomeriggio e che danno un grande apporto nella preparazione degli esami. “Preferisco i seminari alle lezioni – dichiara Guido Giaccari, studente neo-iscritto – L’ambiente è più riservato, si ha un contatto diverso con i collaboratori della cattedra, c’è possibilità di rivolgere domande e di sviscerare alcuni temi che a lezione non vengono affrontati”. Il popolo delle lezioni pomeridiane è entusiasta. “Frequento i corsi di Diritto Romano del prof. Vincenzo Giuffrè – dice Margherita – e il pomeriggio per ben quattro volte a settimana cerco di seguire le integrazioni. Per me, che sono una matricola, poter seguire delle lezioni con un numero discreto di partecipanti è un aiuto validissimo. Non tutte le cattedre hanno iniziato le esercitazioni, aspetto quelle di Diritto Costituzionale per poter finalmente approfondire dei temi che non sono molto chiari”. Pregio dei seminari è la possibilità di affrontare ad ogni incontro un argomento diverso. “Per esami complicati, ad esempio Diritto Civile, è importante poter dibattere le parti più ostiche in un ambiente tranquillo, dove ogni istituto viene analizzato nei minimi dettagli – spiega Alessio Portante, studente al quarto anno – A lezione si corre per cercare di terminare il programma, è solo grazie agli incontri pomeridiani e alla disponibilità degli assistenti che la materia prende forma”. Seguite con grande entusiasmo, le esercitazioni della cattedra del prof. Carmine Donisi andranno avanti fino al 14 dicembre. “In concomitanza con le lezioni, gli assistenti ogni settimana propongono un aspetto diverso della materia – dice Violante Baiano, studentessa fuori corso – focalizzando l’attenzione sulle parti più temute. Sono del vecchio ordinamento e la frequenza di queste integrazioni non mi è preclusa. Anzi, i collaboratori incentivano alla partecipazione, dedicandosi maggiormente a chi abbia avuto delle difficoltà”. Aperti a tutti gli studenti anche i seminari di Diritto Civile del prof. Biagio Grasso. Le esercitazioni termineranno il 10 dicembre in concomitanza con l’esame. “Seguo sia le lezioni mattutine che quelle pomeridiane, l’esame è alle porte”, spiega Giulio, studente al quarto anno. Unico neo: “Le lezioni cominciano tardi e a volte si rimane in Facoltà oltre le 16.30 e per tanti pomeriggi a settimana diventa faticoso. Per questo motivo cerco di sapere in anticipo gli argomenti, così posso seguire le esercitazioni che trovo di maggior interesse”. Attesi a breve anche i seminari delle cattedre di Diritto del Lavoro del prof. Mario Rusciano e del prof. Francesco Santoni. “Stiamo seguendo le lezioni – afferma Ida Grappa – e la comunicazione ufficiale dell’inizio delle esercitazioni arriverà a breve. Aspettiamo i seminari per poter integrare quelle parti che i docenti a lezione non spiegano. Il tempo è scarso e le lezioni pomeridiane ormai sono il solo aiuto valido che abbiamo a disposizione”. Un corso parallelo che “arricchisce di contenuto quello che a lezione si è semplicemente accennato – sottolinea Fabio Felago, studente al quinto anno – Sono anni che preparo gli esami affidandomi alle esercitazioni; anche se l’impegno richiesto è doppio, il venire in Facoltà il pomeriggio dà sempre i suoi frutti. Non capita spesso di avere a disposizione due ore di studio intensivo per 30-40 persone al massimo. Consiglio a tutti di ascoltare almeno una volta una lezione integrativa, per notare la differenza rispetto al corso”. 
- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here






Articoli Correlati