Ressa agli stand degli Atenei

Nelle sole prime due ore dall’apertura della manifestazione, oltre duemila aspiranti universitari si sono rivolti agli stand degli Atenei e fatto incetta di opuscoli informativi e guide dello studente.
C’è fila al punto informativo del Federico II. “Abbiamo distribuito in due ore oltre 2100 guide in formato Cd – spiega Angela Margiasso del Sof-Tel – I giovani sono molto interessati. Per la grandissima affluenza non sempre riusciamo a rispondere alle domande dei singoli. Bisogna aspettare i momenti di calma, quando sono in corso le conferenze di presentazione delle Facoltà, per potersi dedicare con più attenzione a chi chiede informazioni specifiche”. In tanti anche presso lo stand de L’Orientale dove si consegnano opuscoli a centinaia e “per singoli colloqui si invitano gli studenti a venire presso il nostro ufficio orientamento in via Mezzocannone 99”, dice Nadia Colella del CAOT. Al chiosco della Parthenope oltre a distribuire guide, mille in sole due ore, si procede con la registrazione dei dati di ogni studente interessato a ricevere altre informazioni specifiche via mail. Successo anche per la Seconda Università con oltre 800 guide e brochure schematiche delle Facoltà in meno di due ore. Così per il Suor Orsola Benincasa: “molti ragazzi hanno ritirato materiale riguardante tutto l’Ateneo – spiega Marta Scassamacchia del SOT – ma sono stati distribuite anche informazioni sui singoli Corsi di Laurea. In generale, i ragazzi che sono interessati al nostro Ateneo sono già informati sulle aree disciplinari di cui ci occupiamo. I Corsi più richiesti sono senza dubbio Scienze della Comunicazione e Scienze della Formazione Primaria. Addirittura alcuni si interessano già al post-laurea, chiedono informazioni, ad esempio sul Master in Giornalismo”. Agli Atenei a forte connotazione settoriale, dunque, si rivolge un pubblico già in parte informato, ma questo vuol dire chiarezza sul funzionamento del sistema universitario, come racconta la dott.ssa Colella: “chi chiede informazioni allo stand dell’Orientale è interessato alle lingue – la maggioranza all’Arabo e al Cinese -. Ma con gli studenti delle superiori bisogna partire dalle basi, dallo spiegare la differenza tra Facoltà, Corso di Laurea, classe di laurea e cosa significa laurea triennale e magistrale. C’è stato anche chi ci ha chiesto se si poteva iscrivere direttamente alla Magistrale!”.
“Diversi ragazzi ci hanno chiesto qual è la differenza tra la Seconda Università e la Federico II – racconta Mariangela Morelli, dell’Ufficio Attività Studentesche della Sun – Molti fanno ancora confusione e non capiscono che siamo due Atenei distinti e separati. Superata questa empasse, comunque, la maggioranza si è interessata soprattutto a Facoltà come Scienze Politiche, Ingegneria o Corsi di Laurea come le Professioni Sanitarie. Gli sbocchi occupazionali ed i test d’ingresso, le domande più frequenti”.
Le Facoltà più gettonate della Federico II sembrano essere “Medicina, Giurisprudenza ed Ingegneria, in particolare il Corso in Biomedica – sottolinea la Margiasso – C’è poi chi è interessato a Medicina ma si informa anche su Giurisprudenza, nonostante siano studi diametralmente opposti! I ragazzi sono preoccupati per i test”. 
“Sono ragazzi di 17-18 anni e pongono domande normali per la loro età – aggiunge Alberto Feola della Parthenope – Ritirano la guida e poi ci chiedono qual è il percorso universitario più indicato per la loro provenienza scolastica. Ma c’è anche chi ha già le idee chiare: accade più di frequente per Scienze Motorie ed Economia. In generale sono molto interessati alla nostra offerta formativa e ai vari percorsi universitari, ma la loro conoscenza in materia è medio-bassa”.      (Va.Or.)
- Advertisement -





Articoli Correlati