Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici

È indetto, per l’anno accademico 2019/2020, il concorso, per titoli ed esame, a 10 posti per l’ammissione alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici afferente al Dipartimento di Studi Umanistici. Possono candidarsi i laureati di secondo livello in Archeologia. La domanda di partecipazione va prodotta entro il 15 novembre. La prova di esame, che si terrà il 20 novembre, consiste in un colloquio volto ad accertare le conoscenze di ordine scientifico e culturale del settore, compreso il riconoscimento di riproduzioni fotografiche di reperti e monumenti. Durante la prova il candidato dovrà dare, inoltre, prova di conoscenza di una lingua straniera che abbia rilevanza per gli studi del settore (a scelta tra inglese, francese, tedesco e spagnolo). Le tasse a carico degli ammessi: I rata 796 euro e tassa regionale per il diritto allo studio universitario pari a 160 euro; II rata 520 euro.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati