Si lavora alla partenza del secondo semestre

In attesa degli esiti degli esami, che per alcuni Corsi di Laurea dureranno fino a marzo, la Facoltà di Scienze comincia ad organizzare il secondo semestre. Intanto, si possono già trarre le prime impressioni sul nuovo ordinamento. Ne parlano i Presidenti di Corso di Laurea. “L’impostazione didattica consente ai ragazzi di digerire meglio quello che fanno perché sono impegnati ad affrontare pochi argomenti alla volta e si concentrano su quelli. A fine anno, dedicherò un intero Consiglio proprio alla valutazione del primo anno 270”, commenta con un certo ottimismo la prof.ssa Giuseppina Castronuovo, Presidente del Corso di Laurea in Chimica. “Abbiamo deciso di anticipare di una quindicina di giorni l’inizio del secondo semestre per gli studenti del primo anno perché possono sostenere un solo esame, mentre in seguito ne avranno molti di più. Ci sembrava, dunque, che un mese e mezzo di pausa fosse troppo. La data fissata è il 16 febbraio” spiega il prof. Marco Lapegna, Presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Matematica. A Biologia delle Produzioni Marine si pensa ad incontri con le scuole e ad un evento in collaborazione con la Lega Navale presso la sede di Torre del Greco, “però è ancora presto, probabilmente si svolgerà verso la tarda primavera”, commenta il Presidente Claudio Agnisola. A Scienze Geologiche stanno invece pensando, in collaborazione con l’Ordine dei Geologi ad un premio per la migliore tesi dedicato alla memoria del prof. Gianmaria Iaccarino, scomparso alcuni anni fa. “L’Ordine sta curando un po’ più l’iniziativa, noi in questo momento siamo impegnati a formulare l’orario delle lezioni tenendo conto del fatto che diversi colleghi sono in procinto di andare in pensione e, con le nuove regole, non potremo contare su di loro per un qualche anno ancora di attività” dice, dal canto suo, il prof. Silvio Di Nocera. A Fisica si pensa invece al tutorato e ai corsi di recupero per Fisica II. “Potremo essere più precisi fra un po’ di tempo. Intanto stiamo pensando di organizzare, nell’ambito del progetto Lauree Scientifiche, un incontro con gli studenti, sia del Corso di Laurea che delle scuole, con le imprese, per far capire il ruolo e l’importanza dei nostri laureati”, spiega il prof. Fulvio Peruggi. “Tutto quello di cui ci stiamo occupando ora è di natura assolutamente tecnica” esordisce il Presidente di Scienze Biologiche Paolo Caputo prima di sgranare un rosario di notizie davvero interessanti anche se, indubbiamente, in là da venire. Ci si sta impegnando per iscrivere il Corso al CBUI, Collegio dei Biologi delle Università Italiane. Questo permetterà, un giorno, di accettare alle Magistrali qualunque studente proveniente da un corso di laurea in Biologia, senza controllarne il curriculum e quindi senza debiti. “Stiamo inoltre studiando i criteri con i quali consentire agli studenti di transitare dal nuovo al nuovissimo ordinamento, stipulando una tabella di conversione ed istituendo una procedura di segreteria in modo che il tutto risulti il più snello possibile”. Difficoltà burocratiche hanno invece impedito alla prof.ssa Laura Fucci di assumere ufficialmente la guida del Corso in Biologia Generale e Applicata. “La nomina è arrivata da una decina di giorni appena. La documentazione è ritornata varie volte agli organi collegiali, ma c’era sempre qualcosa che non andava”. 
Una notizia che attiene a tutta la Facoltà: a breve, si svolgerà un Consiglio nel corso del quale verrà approvato il nuovo regolamento. L’appuntamento dovrebbe essere intorno alla metà del mese ma il condizionale è d’obbligo.
Simona Pasquale    
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati