Stage negli studi dei commercialisti

“Conoscere il mondo del lavoro e cosa vuol dire lavorare con un professionista, averlo come guida, sono solo alcuni dei vantaggi che gli studenti che partecipano agli stage possono trarre -spiega il dottor Riccardo Izzo, segretario dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Napoli-. È contemplata anche la possibilità di acquisire, attraverso l’attività di stage, crediti formativi in ambito universitario e, se verrà approvato il disegno di legge, i sei mesi varranno ai fini del tirocinio obbligatorio”. Entra nel vivo la Convenzione Ordine dei Commercialisti-Navale firmata lo scorso luglio e che prevede la possibilità che gli studenti svolgano un periodo di formazione presso gli studi che hanno aderito all’iniziativa che non è un episodio isolato. L’Ordine ha, infatti, stipulato nell’autunno scorso una analoga convenzione con l’Istituto Commerciale Diaz  “un vero e proprio banco di prova per il nostro progetto, il cui successo a 360 gradi ci ha spinto poi a stipulare analoghi accordi con le università; su questo modello ne sono nate in seguito altre, come quella di Verona”. 
Il dott. Izzo invita tutti gli studenti che “abbiano una seria motivazione all’esercizio della professione di dottore commercialista, a candidarsi per gli stage”. 
Possono proporre la propria candidatura gli studenti iscritti ai Corsi di Laurea della Facoltà di Economia che abbiano sostenuto, con esito positivo, almeno 20 esami; costituiscono titolo preferenziale il numero di esami mancanti alla conclusione degli studi, la media degli esami sostenuti e la conoscenza di software applicativi Windows compatibili.
Le domande vanno presentate entro il 30 ottobre agli Uffici della Presidenza della Facoltà di Economia su un apposito modulo, cui allegare un certificato di iscrizione in carta semplice (con esami, voti e date) ed un breve curriculum vitae.
G.DiP.
- Advertisement -
spot_img
spot_img

Articoli Correlati