Studenti attori nella web serie Star Wart

120 studenti di varie Università campane si sono presentati, il 24 aprile, ai provini della nuova web serie promossa dal Suor Orsola Benincasa. Il progetto, che parte da una produzione indipendente (fatta da professionisti di vari settori), è stato sposato dall’Ateneo per offrire ulteriori opportunità di sperimentazione agli studenti appassionati di cinema. “La web serie è incentrata sul lavoro dei ragazzi – spiega Sergio Scoppetta, trentenne laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola, cantautore, filmaker, creativo (ha curato, tra l’altro, il sito ufficiale dell’artista Morgan), uno degli ideatori del progetto – La produzione parte da loro, dalla loro voglia di mettersi in gioco. Tuttavia si avvarrà di aiuti tecnici molto importanti: dai costumisti, agli sceneggiatori”. La produzione web ‘Star Wart’ conterà quattro puntate e parlerà di storia del cinema e di tv. Per ora il primo ciak si è incentrato su una campagna di crowdfunding, una raccolta fondi per pagare le prime spese. “È stato prodotto, se così si può dire, un video motivazionale. La vera produzione, invece, partirà a breve. Per metà maggio vorremmo poter proiettare in rete il primo episodio della serie”. Scopo principale del progetto: “insegnare ai ragazzi come fare produzioni proprie low cost. Utilizzeremo, infatti, apparecchiature comuni, proprio perché i partecipanti possano riutilizzare le stesse tecniche a casa, magari con una piccola reflex o un telefonino di ultima generazione”. Il progetto ha generato tanto entusiasmo: “anche se i posti da protagonisti non sono tanti, vorremmo cercare di inserire, pur come comparse, tutti coloro che si sono presentati. Sarà una delle web serie più grandi che attualmente esistono sul mercato”. A dimostrazione del fatto che: “il lavoro, se ci si ingegna, lo si può creare e trovare. Con pochi soldi mettiamo in pratica il progetto, gireremo le scene nelle location del Suor Orsola. Cercheremo di garantire ad ogni partecipante un minimo di rimborso spese”. I provini prevedono una seconda fase il 4 maggio: “Contiamo più di 100 prenotati al momento. Chiunque fosse interessato può partecipare, presentandosi al provino, con un monologo che si ha voglia di interpretare”. Per ulteriori informazioni, consultare la pagina facebook di Star Wart o il profilo web di Scoppetta. “Stiamo lavorando anche alla pagina dell’Ateneo dedicata alla web serie”, anticipa Scoppetta il quale è in predicato per una docenza al nuovo Master di cinema e televisione in via di attivazione. Nulla di definito al momento. Si sa, però, che il Master si avvarrà  di un nuovo centro Cine-Televisivo molto all’avanguardia.
Su.Lu.
- Advertisement -





Articoli Correlati