Un’aula studio da 40 posti a S. Lucia al Monte

Un’aula studio e un’aula multimediale: la Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola offre nuovi servizi agli studenti, acquistando spazi negli edifici adiacenti al complesso di Santa Lucia al Monte. “Abbiamo fittato l’intero piano terra dell’edificio accanto al Convento, al cui interno abbiamo allestito la nuova aula studio inaugurata lo scorso 23 maggio”, racconta il Preside Franco Fichera. 
Saranno contenti gli allievi, che finalmente potranno godere di spazi consoni per lo studio in Facoltà. Quaranta posti a sedere, una serie di tavoli, una biblioteca didattica (con testi e codici), una fotocopiatrice, punti internet per l’accesso alla biblioteca e alle iscrizioni on line, l’aula è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 ed è a libero accesso. “Presto aggiungeremo anche una bacheca per gli annunci della rappresentanza studentesca”, riferisce il Preside. A completare l’opera, un bar che entro ottobre sarà ubicato in un edificio attiguo, cui pure si trasferiranno Segreteria e Presidenza di Facoltà. Prima dell’estate, inoltre, la Facoltà spera di inaugurare una sala multimediale con quaranta postazioni a chiusura, “nel senso che sarà un’aula di norma utilizzata per la didattica, per poi trasformarsi a richiesta in una sala informatica”.
Visita alla Corte
Costituzionale
Gita-studio di fine corso a Roma. Sono ventitré gli studenti della Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola che si sono recati nella Capitale a fine maggio per assistere a un’udienza della Corte Costituzionale. Organizzatori dell’avvenimento, i professori di Giustizia costituzionale Tania Groppi e Gustavo Zagrebelsky, quest’ultimo presidente emerito della Corte Costituzionale. Al termine dell’udienza, il prof. Zagrebelsky ha tenuto una lezione sull’interpretazione da parte della Corte. 
Passaggi all1+4
In attesa del prossimo anno accademico che darà il via al nuovo Corso di Laurea quinquennale in Giurisprudenza, il Preside Fichera prova a fare un po’ di chiarezza su quelle che saranno le procedure per il passaggio dal vecchio 3+2 al nuovissimo ordinamento. “Abbiamo stilato un iter all’insegna della trasparenza – dichiara il Preside – che si snoderà in questo modo: lo studente presenterà la domanda di trasferimento indicando gli esami sostenuti e i crediti già acquisiti e subito dopo la Facoltà gli comunicherà quali Cfu gli saranno riconosciuti. Spetterà quindi all’allievo decidere se passare o meno al nuovo ordinamento”.
Convegno
“Il nuovo diritto fallimentare: una riforma da riformare?” è il titolo del convegno che si terrà il 9 giugno nella Sala degli Angeli del Suor Orsola Benincasa. L’incontro nasce dall’esigenza di fare chiarezza sulla recente regolamentazione relativa alle procedure concorsuali sulle crisi d’impresa.
Al Rettore Francesco De Sanctis e al Preside di Giurisprudenza, Franco Fichera, spetterà l’onore di aprire il dibattito, diviso in due tranche: a presiedere l’incontro del mattino (ore 9) ci sarà Giuseppe Portale, preside dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; la conferenza pomeridiana (ore 15) sarà invece moderata da Corrado Ferri, preside dell’Ateneo di Pavia. Al convegno interverranno docenti di università napoletane e italiane (i professori Olivieri, Piscitello, Scala, Costantino, Sassani, Presti) ed esperti del settore (Celentano, Pica, Abete, ecc.). 
(P.M.)
- Advertisement -
spot_img
spot_img

Articoli Correlati