“Un’officina del pensiero creativo dall’altro lato della cattedra”

Si rivolgono a tutti gli studenti del Dipartimento di Studi Umanistici i due Laboratori nati nell’ambito del Seminario ‘Scritture in transito tra Letteratura e Cinema’, curato dalla prof.ssa Silvia Acocella di Letteratura Italiana Contemporanea, che nel prossimo marzo riprenderà le attività. Due percorsi laboratoriali complementari: uno dedicato ai linguaggi audiovisivi con focus sulla settima arte, e l’altro improntato sulla scrittura tout court, entrambi dedicati al tema dei colori. Dal 12 dicembre scorso (una volta aperte le iscrizioni, già sopraggiunte numerose e tuttora in corso) per la prima volta e in via sperimentale i Laboratori diventano canali di attività permanente con l’obiettivo di “fornire un supporto continuo e personalizzato alla creatività degli studenti attraverso consigli, suggerimenti e indicazioni finalizzate alla realizzazione di materiali e progetti, destinati a far parte in seguito degli appuntamenti del Seminario”, afferma Gianluca Della Corte, studente del Corso di Laurea Triennale in Lettere Moderne, appassionato di teatro e cinema e curatore del Laboratorio di ‘Audiovisivi e Materiali’. Quest’ultimo, nello specifico, ha lo scopo di indagare col supporto dei dispositivi multimediali i contatti molteplici tra immagini e suoni, “passando dai libri…
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 25 gennaio (n. 1/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -





Articoli Correlati