Miniero, il regista di ‘Benvenuti al Sud’, incontra gli studenti

Una lezione su tecniche pubblicitarie e valorizzazione dei beni culturali. L’ha tenuta Luca Miniero, sceneggiatore e regista di film di grande successo come ‘Benvenuti al Sud’, il 2 maggio, nell’aula Quadri di Mezzocannone 4, nell’ambito del corso di Diritto europeo dei beni culturali svolto dalla prof.ssa Daniela Savy presso il Dipartimento di Giurisprudenza. La pubblicità può essere un mezzo utile per promuovere i musei? È questa la domanda intorno alla quale ruota l’incontro. Per rispondervi occorre, però, dapprima comprendere il ruolo della pubblicità in quanto format comunicativo. “Gli anni duemila si caratterizzano per la frammentarietà della comunicazione a livello mondiale”, afferma il regista, che ha lavorato e ancor oggi si diletta come creativo in campagne pubblicitarie per brand italiani e internazionali. “Internet, la televisione, i social, in quanto contenitori di un messaggio, si fanno promotori del suo contenuto, ma il contenuto a sua volta deve adeguarsi alla forma attraverso la quale è presentato al pubblico”. Dunque, la tecnologia ha influenzato in maniera radicale la concezione della pubblicità. Nel caso specifico degli spot di promozione, vi sono delle tecniche comunicative utili a ridurre il gap tra le varie piattaforme in cui il prodotto è sponsorizzato. La rivoluzione del secolo scorso sta proprio in un’intuizione geniale, il ‘concept’: “ogni pubblicità deve rispondere a un singolo messaggio. Sebbene la stessa azienda voglia promuovere diverse qualità del prodotto, ciascuno spot…
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dall'11 maggio (n. 7/2018)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -





Articoli Correlati