Sociologia e calcio, parte il ciclo di seminari Kickoff

Un qualunque lunedì mattina in un ufficio, una palestra, una scuola, su un mezzo pubblico: le discussioni sul calcio, sui risultati della squadra del cuore, sulle decisioni contestate di un arbitro, sulla classifica e sulle prestazioni di un determinato calciatore impegnano molti tra i presenti, assorbendoli totalmente. Ci si dimentica di affanni, impegni, problemi, altre occupazioni. Nel resto della settimana e fino alla domenica, poi, di pallone si discute moltissimo, ad ogni ora, in televisione. Sul calcio si litiga e si scommette, sette giorni su sette. Non trascorre giorno senza che sia trasmessa una partita ed esistono ormai perfino canali interamente dedicati a seguire ogni battito di ciglia ed ogni sospiro del campione di turno.
Sono partiti da questa considerazione empirica Luca Bifulco e Francesco Pirone, entrambi docenti a Sociologia, per intraprendere i propri studi e le proprie analisi sul mondo del pallone, osservato ed analizzato da molteplici punti di vista: la passione, il tifo organizzato e gli ultras, i fondamentali risvolti economici, il rapporto tra calcio e potere, la violenza, le relazioni di genere e le disuguaglianze.
Lo scorso anno, per la prima volta, hanno proposto anche agli studenti una riflessione, con gli strumenti e gli attrezzi della sociologia, sul mondo del calcio. Ne sono venuti fuori un seminario ed alcuni lavori preparati dagli studenti alla fine del corso. Quest’anno l’iniziativa si ripete e si apre ad un maggior numero di persone, anche in considerazione del notevole interesse suscitato dalla prima edizione. Il seminario si chiama Kickoff. Possono partecipare sessanta studenti dei Corsi…
 
Articolo pubblicato sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola (n. 4/2015)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -





Articoli Correlati