Business games, simulazioni e attività di role play, mostre d’arte contemporanea

Le iniziative dei Dipartimenti

Elemento distintivo dell’offerta formativa della Scuola di Economia e Giurisprudenza dell’Università Parthenope sono i Corsi di Laurea in lingua inglese, che attraggono un numero sempre maggiore di studenti stranieri, rafforzando l’attenzione all’internazionalizzazione, già centrale nella natura dell’Ateneo.
“Alla presenza di studenti provenienti dall’Unione Europea ci siamo già abituati grazie alle iniziative Erasmus, che nel nostro Ateneo sono numerose anche in income. Da qualche anno, in particolare per i Corsi di Laurea di area economica, attraiamo studenti che vengono da Asia e Africa, un’occasione per noi docenti per conoscere e interagire, anche sul piano didattico, con background diversi. L’arricchimento è reciproco, diventa un momento di incontro e contaminazione molto importante”, racconta la prof.ssa Anna Papa, Presidente della Scuola. Girando per i corridoi di Palazzo Pacanowski, sede della Scuola, a colpire l’attenzione della docente è l’unione, la perfetta sintonia tra tutti gli studenti e le studentesse, a prescindere dal loro paese di provenienza. Nessuna divisione in piccoli gruppi, nessuno sguardo guardingo, ma solo un arricchente incontro tra diverse culture.
L’interessamento verso i Corsi in inglese, continua la prof.ssa Papa, riguarda anche gli studenti italiani perché per il mondo del lavoro aver conseguito un titolo in lingua inglese fa sicuramente ben pensare del neolaureato, per questo motivo l’impegno dell’Ateneo su questo tipo di offerta continuerà anche nei prossimi anni.
A spingere gli studenti ad iscriversi è anche il rapporto particolareggiato tra studente e docente. “A differenza di molti altri Atenei, la nostra Scuola è tutta raccolta in un’unica sede, fattore che permette la costruzione di una comunità studentesca ancora più forte e consolidata”. Negli anni, la capacità di dare centralità allo studente è sempre stata premiata con il riconoscimento dei Dipartimenti di Eccellenza e con i pareri positivi degli studenti stessi, che riconoscono un supporto efficiente anche da parte dell’area amministrativa durante tutto il percorso accademico. “Se negli ultimi anni, nonostante il calo demografico, la nostra università sta registrando una crescita nel numero di immatricolati, questo qualcosa vorrà significare”, conclude la Presidente.
Tra i Dipartimenti afferenti alla Scuola, quello di Studi Aziendali e Quantitativi (Disaq) è stato riconosciuto dal Ministero come Eccellente. La qualità dell’insegnamento e l’attivazione dell’Osservatorio sui sistemi locali di innovazione (SLIOB), insieme all’acceleratore del trasferimento di conoscenze (KNOWTRACK) hanno permesso al Dipartimento di inserirsi tra i nove partner globali del MIT per potenziare lo sviluppo di Sistemi di Laboratorio Integrati (SLI) in un contesto altamente competitivo.
“Il feedback per questo nuovo anno accademico è molto positivo, con Economia aziendale che registra circa 600 immatricolati, di cui 60 internazionali, e un ottimo risultato si ha anche per Statistica. Insieme a Intesa San Paolo, è stata promossa una borsa di studio per una ragazza che volesse intraprendere un percorso di studi STEM, a sottolineare il nostro impegno pratico sulla promozione dei percorsi scientifici anche tra le future professioniste”, racconta la prof.ssa Francesca Perla, Direttrice del DISAQ. Il Dipartimento sta puntando ad ampliare le metodologie didattiche innovative, come l’impiego di business games, simulazioni e attività di role play per mettere in pratica le conoscenze teoriche acquisite dagli studenti.
Tra le altre iniziative, ad esempio, si sta lavorando alla pubblicazione di nuovi MOOCs, corsi on line gratuiti e aperti a tutti che permettono di associare la didattica tradizionale a quella asincrona. Presto anche il sito web del Dipartimento subirà un aggiornamento strutturale per dare maggiore spazio alle numerose iniziative, tra cui la Direttrice cita l’apertura della nuova edizione di Napoli Fintech Lab. Si tratta di un laboratorio di alta formazione per lo studio e l’applicazione delle nuove tecnologie nel settore finanziario.
Il laboratorio prevede, da una parte, un percorso open innovation con il disegno e lo sviluppo di progetti di tecnologia finanziaria da parte di partner del laboratorio, dall’altra, un percorso start-up indirizzato invece a nuove idee di business da supportare. Il coinvolgimento degli studenti interessati passa per un percorso formativo-professionalizzante gratuito e in modalità blended. “Fiore all’occhiello del nostro Dipartimento sono i percorsi Double Degree in collaborazione con quattro diverse università straniere. Per Economia Aziendale, l’Università di Bordeaux in Francia, insieme all’Università di Chemnitz in Germania; per Marketing e Management Internazionale, gli studenti possono frequentare un periodo presso la Vilnius University, in Lituania”, conclude la prof.ssa Perla.
Nel nostro Dipartimento puntiamo molto sul fare rete con le realtà locali e del settore in generale, perché quella del tirocinio è una prima esperienza già molto importante e formativa, svolgerla all’interno di realtà serie può rappresentare un primo incontro con il mondo professionale”, commenta il prof. Raffaele Fiorentino, Direttore del Dipartimento di Studi Aziendali ed Economici (DISAE). Tra gli accordi figura quello con l’Associazione Verace Pizza Napoletana, attualmente alla ricerca di diversi profili professionali come addetti alla comunicazione, con particolare attenzione al Social Media Marketing, addetti alle relazioni e al coordinamento delle attività dei corsi professionali, e ancora addetti alla segreteria organizzativa.
Altre aziende interessate a giovani studenti e neolaureati di ambito economico-aziendale sono anche We Are SODA, aggregatore di talenti e di professionisti che condividono esperienza e passione per il mondo del Food & Beverage, ed eFarma, una parafarmacia on line molto conosciuta nel settore, la quale offre uno stage nel settore contabilità. “In generale, tutti i nostri Corsi di Laurea stanno avendo un ottimo riscontro in termini di iscrizioni, a partire da un nostro best-seller, la Magistrale in Amministrazione, Finanza e Consulenza Aziendale, che quest’anno arriva a circa 150 studenti”.
Tra gli eventi proposti dal DISAE per il secondo semestre si inserisce la Mostra d’arte fisica e nel metaverso, organizzata insieme a weHUB – Digital space. L’iniziativa si propone con l’obiettivo di avvicinare gli studenti al mondo dell’arte tradizionale e digitale. Il progetto rappresenta un momento di confronto tra i partner sul tema dell’arte, dell’innovazione e delle nuove tecnologie, oltre a un modo per rendere l’Università più interattiva, dinamica e museale. Prevista per metà marzo l’inaugurazione della mostra, la cui esposizione occuperà gli spazi di Via Parisi che si collegano con Via Chiatamone, molto frequentati da studenti e docenti. Le opere saranno a cura di due artisti contemporanei, Unplatonic e UnitedColorsofNaples, con disegni, immagini, personaggi famosi e frasi evocative, e a caratterizzare l’iniziativa sarà, oltre agli spazi fisici, anche uno spazio virtuale dedicato alla mostra, a cura proprio di weHUB.

‘Generazione Legalità’ a Nola

Il secondo semestre al Dipartimento di Studi Economici e Giuridici (DISEG) è stato inaugurato dalla presenza di una delegazione dell’Université d’Artois, composta dalle docenti Charlotte Lenoir e Virginie Roche-Tiengo. Le docenti hanno accompagnato una rappresentanza di una ventina di studenti nella visita al Dipartimento e alla scuola SIEGI, incontrando colleghi e studenti a cui hanno illustrato le potenzialità del doppio titolo. Inoltre, come informa la prof.ssa Lourdes Fernandez Del Moral Dominguez, Direttrice del DISEG, è stato programmato per le prossime settimane un ciclo di seminari sia per i Corsi di Laurea Triennali che Magistrali del Dipartimento, con il coinvolgimento di esponenti del mondo delle imprese, centrati sul tema ‘Finanza ed Impresa’ allo scopo di valorizzare la filiera e avvicinare gli studenti al mondo del lavoro.
L’attenzione verso il placement è sempre al centro delle attività del Dipartimento, promosso da iniziative come questa, in collaborazione con banche, enti di ricerca e aziende operanti sul territorio. “Nei prossimi mesi si terranno eventi su molte tematiche diverse, dalle banche dati, agli strumenti di rappresentazione dei dati grazie anche alla collaborazione con l’Ufficio territoriale Area Sud dell’ISTAT. Ci saranno anche dei seminari sulla professione attuariale in Italia e in Europa a cura di esperti del settore, come il prof. Giampaolo Crenca, del Consiglio Europeo degli Attuari, insieme ad altri esperti dell’Ordine. Su questa collaborazione stiamo lavorando molto per la stipula di nuove convenzioni di tirocinio”, racconta la Direttrice.
Tra le numerose iniziative, il 7 marzo si è tenuta la prima giornata del ciclo di seminari ‘BigData & AI: Globant reinvent the future’, a cura della Globant Studios, una multinazionale operante nell’ambito dei Big Data Modelling e Projects. Questo ciclo di seminari costituirà anche un’occasione per attività di recruiting da parte dell’azienda.
“Puntiamo a proporre dei percorsi di studio attrattivi e finora la risposta degli studenti ci sta dando ragione. Alcuni dei nostri immatricolati si spostano da Napoli a Nola per approfittare di una formazione fortemente multidisciplinare”, afferma la prof.ssa Angela Mariani, Direttrice del Dipartimento di Scienze Economiche, Giuridiche, Informatiche e Motorie (DISEGIM), polo universitario che ha sede a Nola. Il Festival del Lavoro, promosso dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, torna al DISEGIM con un seminario tecnologico e molto interattivo.

L’iniziativa si chiama Generazione Legalità e si propone di avvicinare i più giovani al mondo del lavoro etico attraverso un videogame con dei premi in palio.La proposta è arrivata dal prof. Edoardo Ales, docente di Diritto del Lavoro. L’edizione di quest’anno tratta il tema di etica e sicurezza del lavoro nell’era dell’intelligenza artificiale. Stiamo ancora decidendo una data, ma sappiamo già che il seminario prevederà una prima parte di introduzione teorica e, successivamente, verrà chiesto agli studenti di cimentarsi nel gioco: chi riuscirà a superare tutte e sette le missioni, avrà diritto a dei premi”, spiega la prof.ssa Mariani. Dal 9 febbraio scorso ha poi avuto avvio anche la prima edizione di un Corso di perfezionamento sempre nell’ambito del Diritto del lavoro, Relazioni industriali e Gestione delle risorse umane.
Tra i numerosi partner anche INAIL e diverse imprese locali, e un ciclo di lezioni che continuerà fino a luglio, con la possibilità anche di seguire in maniera asincrona. Il target del corso è sia quello di studenti che vogliono focalizzare la propria formazione sul tema, ma soprattutto giovani professionisti che mirano a implementare nuove competenze per il mondo del lavoro.
Agnese Salemi

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli

Ateneapoli – n.04 – 2024 – Pagina 30

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here





Articoli Correlati