Il Disae investe nel business della moda

Il Disae investe nel business della moda

Il Dipartimento di Studi Aziendali ed Economici (Disae) investe nel business della moda e nel contesto delle più ampie tematiche connesse. Nello specifico: “ha promosso in Ateneo la sottoscrizione di due accordi quadro, l’uno con Fondazione Mondragone – Museo della Moda Napoli, l’altro con Alterside-DeRev di Roberto Esposito”, informa il prof. Raffaele Fiorentino, illustrando le più recenti novità che insistono sul Dipartimento di cui è Direttore. Con entrambi gli enti, precisa, “svilupperemo una serie di attività di ricerca e formazione, anche in una logica di networking”. Dalla convenzione con Fondazione Mondragone, ad esempio, “è nato l’evento in programma il 19 aprile presso la sede del Museo della Moda”. Parimenti, “con DeRev condividiamo alcuni filoni di ricerca. La loro Alterside è una metaverse agency pensata per portare brand e aziende nel metaverso, al quale anche noi siamo interessati avendo lanciato alcuni progetti di ricerca. Il metaverso, da quando Zuckerberg ha cambiato il nome della sua società, ha assunto una rilevanza piuttosto forte e molte imprese hanno cominciato ad investire, per quanto sia ancora un mondo dai confini piuttosto nebulosi”. Alterside, oltretutto, “è partner del Metaverse Standards Forum, un progetto del World Economic Forum, che mira a standardizzare e a difenderne le regole. Con le nostre ricerche possiamo contribuire a questa fase esplorativa indagando le opportunità offerte dal mondo virtuale alle aziende”. Il Dipartimento, intanto, si sta impegnando nella ridefinizione dell’offerta formativa in vista del prossimo anno accademico. Le novità interessano “la Magistrale in Amministrazione, Finanza e Consulenza Aziendale con l’introduzione di alcuni insegnamenti a scelta per aumentare la flessibilità del percorso, e la Triennale in Management delle Imprese Internazionali che avrà un nuovo curriculum integralmente in lingua inglese al terzo anno. Ci stiamo muovendo in linea con le strategie di internazionalizzazione dell’Ateneo, nell’ottica di favorire sia gli studenti Erasmus che il nostro double degree con l’Université du Maine-Le Mans”. Sempre sul fronte innovazione ed internazionalizzazione, “in questo momento alcuni studenti Magistrali di Fashion, Art and Food Management stanno partecipando alla Summer School del progetto finanziato con fondi Erasmus ‘Teaching Digital Entrepreneurship’, coordinato dalla prof.ssa Rossella Canestrino”. I prossimi mesi, informa infine il prof. Fiorentino, saranno forieri di eventi: “Due, in particolare, li incentreremo sulla sostenibilità, altro tema in cui stiamo investendo. Il 18 maggio a Villa Doria d’Angri si terrà il Sustainability Summit 2023, co-organizzato con l’Andaf, l’Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari, ed E&Y. Il 25 maggio, in partnership con il Dipartimento di Studi Aziendali e Quantitativi, ci sarà l’incontro ‘Bioeconomia ed economia circolare per un nuovo modello di sviluppo: il ruolo dell’Università e delle imprese’”.

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here






Articoli Correlati