Vince Noemi Eligia, rappresenterà i colori della Campania

Ama le scienze, in particolare la biologia, e l’inglese. Frequenta l’ultimo anno del Liceo Scientifico. Affronterà a settembre il test di ammissione per Medicina

La telefonata di Ateneapoli la raggiunge proprio mentre sta iniziando a sfogliare i materiali su cui prepararsi per l’ultima tappa, quella nazionale, delle Olimpiadi delle Neuroscienze. Fresca diciottenne, appassionata di musica e di scienze, Noemi Eligia Rosa è la giovane studentessa che, lo scorso 18 marzo, a colpi di conoscenze su intelligenza, memoria, plasticità neurale, malattie del sistema nervoso e tanto altro ha vinto la selezione per la regione Campania. Originaria di San Giorgio del Sannio, frequenta l’ultimo anno del Liceo Scientifico Gaetano Rummo di Benevento e sogna, come c’era da aspettarsi, un futuro nella ricerca. Si dice emozionata: “Non pensavo di poter vincere!”. Ma nell’Aula Magna della Scuola di Medicina e Chirurgia è stata la più brava tra i 30 i concorrenti, di età diverse, provenienti da 10 scuole del territorio (sul podio, al secondo posto pari merito, anche Natalia Vacca del Liceo Umberto di Napoli e Giuseppe Bottone del Liceo De Carlo di Giugliano in Campania). Per affrontare le prove – in fase regionale, un cruciverba, domande a scelta multipla e domande a risposta diretta – studenti e studentesse hanno avuto del materiale da consultare. Funzionamento del cervello, sonno, interferenza delle droghe con il sistema nervoso, neuroni, sinapsi e trasferimento del segnale elettrico, non certo argomenti che si trattano a scuola: “Avevo un po’ di familiarità con il sistema nervoso, che rientra nel programma scolastico, ma non si va nel dettaglio. Questo è stato il mio primo approccio con certe tematiche. Nulla di troppo complicato, è pur sempre un concorso per studenti di scuola superiore, salvo forse i termini tecnici da ricordare”. L’interesse per le Neuroscienze, latente finora, è scoppiato proprio grazie alle Olimpiadi e agli incoraggiamenti della prof.ssa Michelina Grauso, l’insegnante di Scienze: “Al di là della competizione, comunque, mi ha sempre affascinato l’idea di comprendere come funziona il nostro cervello”. A scuola è una brava studentessa: “Non dico bravissima, da dieci, ma da otto e nove sì – e sorride con un lieve imbarazzo – Le mie materie preferite sono le Scienze, soprattutto la Biologia, quindi lo studio del corpo umano, e l’inglese. Ho appena ottenuto il livello C1 e questo mi tornerà utile per le Olimpiadi visto che gli ultimi materiali sono in lingua”. È piacevole sentirla parlare del suo interesse per le materie scientifiche che spesso, invece, mettono in difficoltà anche all’Università: “Perché non tutti ci si approcciano nel modo corretto. Bisogna capire i meccanismi alla base delle cose e non imparare a memoria. Penso, ad esempio, alla trasmissione del segnale sinaptico, alle varie fasi e ricettori in gioco. Ripetere a memoria i concetti non servirebbe: c’è un motivo se questo processo avviene in un certo modo e va capito”. Bisogna chiedersi il perché delle cose, insomma. Lei annuisce. Per cominciare a consultare i materiali della fase finale della competizione, racconta ancora, ha anticipato i compiti del giorno successivo: È tutta una questione di tempi perché quest’anno c’è anche l’esame di maturità. Mi sento abbastanza preparata, giusto un po’ intimorita, e i nostri professori ci stanno supportando e rassicurando”. E per il futuro? Tenterò il test di accesso a Medicina, l’ho deciso da tempo, e ho comprato già i libri dei quiz. Quanto alle sedi, indicherò come preferenze Napoli, Salerno o il Molise. Vorrei rimanere vicino casa. Penso che qui ci siano delle ottime Università, non è necessario andare altrove. Dalle Olimpiadi all’esame di maturità, fino alla scelta dell’Università, comunque, ha ancora tempo: “Questi sono anni densi di impegni che richiedono anche qualche sacrificio, ad esempio ho dovuto mettere da parte il violino. Ma sono felice perché sto costruendo il mio futuro”, conclude.

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

Articoli Correlati