Biblioteca di Medicina, Muccione Direttrice ad interim fino ad aprile

Avrà un Direttore ad interim fino ad aprile la Biblioteca di Area Medicina. È la dott.ssa Gabriella Muccione, già alla guida della Biblioteca di Farmacia, che, dallo scorso 16 gennaio, copre il vuoto lasciato dalla Direttrice uscente Stefania Castanò, trasferitasi all’Università L’Orientale: “conosco bene la Biblioteca di Medicina perché sono stata a stretto contatto con la dottoressa Castanò. Il mio interim di tre mesi è per l’ordinaria amministrazione. Non può durare a lungo perché la struttura serve una popolazione studentesca e di docenti cospicua. Aspettiamo che venga nominato il nuovo Direttore”. Si attendono novità per dopo aprile: “si tratta di una nomina interna. Gli interessati verranno sentiti dal prof. Delle Donne (Presidente del Centro di Ateneo per le Biblioteche)”. Non semplice raccogliere il testimone: “in questi anni la dott.ssa Castanò ha prima di tutto colmato lacune di titoli e di risorse elettroniche, poi ha cominciato un lavoro molto faticoso, quanto utile, nell’organizzazione di incontri per far conoscere le risorse digitali a disposizione del Centro di Ateneo per le biblioteche. È stata un’opera importante che spero sia continuata dal suo successore”. Un tema, quello della conoscenza delle risorse on-line al servizio dello studio, “delicato e attualissimo, soprattutto perché molte risorse per le biblioteche, un tempo dedicate all’acquisto di titoli cartacei, adesso sono state dirottate verso il digitale”. Altro aspetto sul quale insistere con i più giovani è che molti testi disponibili parlano in inglese: “molte risorse, soprattutto quelle di area scientifico-tecnologica sono in lingua straniera. Occorre un invito a non scoraggiarsi e una sensibilizzazione a un linguaggio che è sempre più diffuso”. Non è previsto in questi mesi l’arrivo di nuove risorse: “ma c’è già stata la conferma di riviste importanti. L’altro giorno, ad esempio, è stato rinnovato l’abbonamento all’Atlante di Anatomia on-line. Poco tempo fa la dott.ssa Castanò mi ha parlato della possibilità di una banca dati per Fisioterapia, ma in questo caso è un work in progress”. Spostandosi a via Montesano, invece, gli spazi restano il problema numero uno della Biblioteca di Area Farmacia: “la biblioteca è commisurata al numero degli studenti, però non abbiamo un deposito per il materiale. Siamo un po’ in sofferenza, nonostante l’acquisto di nuovi armadi”. العب واربح Le preoccupazioni per il futuro riguardano anche il personale: “nel 2020 andranno in pensione due colleghi. Spero ci sia un ricambio, altrimenti non potremo reggere più l’orario di apertura fino alle 19. تعليم القمار Lo farò presente all’amministrazione”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati