Impegno: “i giovani prima di tutto”

Leonardo Impegno. Figlio d’arte, il padre, Berardo, assistente di Filosofia alla Facoltà di Lettere, è stato uno dei più importanti segretari della Federazione Napoletana del PCI e del PDS poi. Giovane brillante e dal vasto seguito spazia dai temi della formazione, alla ricerca, all’occupazione giovanile, al ricambio della classe dirigente. Cinque anni fa, a 27 anni, sorprese tutti risultando primo degli eletti al Comune della lista dei Ds. Quest’anno ci riprova anche se la competizione è piuttosto agguerrita. 31 anni, laureato in Giurisprudenza al Federico II dove ha avuto una intensa attività, ha tra l’altro fondato l’associazione “Corsari”, è stato tra i più attivi dell’Associazione Studenti Napoletani contro la camorra e tra gli organizzatori del mercato del libro usato universitario. È il più giovane consigliere comunale uscente, per il primato dei voti raccolti è il consigliere “anziano”.
Punto fermo della sua attività politica è l’attenzione verso i giovani ed in questo quadro è stato promotore con il vicesindaco, prof. Rocco Papa, del progetto “La Città dei Giovani” (nel Real Albergo dei Poveri) e dell’Ostello della Gioventù a via Pignatelli, un progetto già in pieno sviluppo che entro pochi mesi dovrà diventare un punto di riferimento per gli scambi culturali e le attività giovanili quali arte, musica e spettacolo.
Novità della sua campagna elettorale è la proposta della ”Banca delle opportunità” per gli Enti Locali. “Con l’obiettivo, per ogni incarico assegnato dagli enti locali, di destinare il 20% ad un fondo per il sostegno finanziario dei progetti realizzati dai giovani al di sotto dei 40 anni”.
“Scuola, università, luoghi di aggregazione e tempo libero, alloggi, accesso ridotto agli spettacoli ed al servizio pubblico dei trasporti per gli studenti universitari e per i giovani in generale”, gli altri punti programmatici.   
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati