La Scuola Politecnica e delle Scienze di Base presenta le Magistrali

Ogni scelta è una scommessa, ma è anche un investimento. Non sono solo le aspiranti matricole a dover essere orientate alla scelta del percorso di studi. Ricevere le giuste informazioni e avere un quadro chiaro e dettagliato  è altrettanto importante per i laureandi Triennali che, nel passaggio alla Magistrale, dovranno definitivamente decidere o confermare la propria scelta in merito a cosa vogliono “fare da grandi”. Martedì 26 maggio, la Scuola Politecnica e delle Scienze di Base della Federico II coinvolgerà gli studenti interessati in un evento di informazione in diretta live sull’offerta complessiva delle Magistrali.
“I Corsi di Laurea Magistrale sono un punto di forza della Scuola e dell’Ateneo. Nelle Magistrali troviamo le informazioni e le eccellenze della ricerca e della didattica convogliate in percorsi più formativi nella fase finale degli studi”, dice il prof. Marco D’Ischia, Presidente della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base. I Corsi verranno presentati dalle 9.00 alle 18.00 e così suddivisi: Scienze e Architettura al mattino, suddivisi in quattro canali paralleli, e Ingegneria il pomeriggio, suddiviso anch’esso in quattro canali paralleli. Sul sito della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base è consultabile il programma con i link per seguire la diretta su Youtube.
Percorsi formativi, curricula, sbocchi occupazionali, possibilità di stage e tirocini saranno all’attenzione dei partecipanti, ma anche riformulazione di curricula e contenuti didattici, attivazioni di nuovi percorsi formativi, di segmenti in lingua inglese e di percorsi di doppia Laurea Magistrale. “Un evento come questo dovrebbe essere all’attenzione non solo degli studenti già iscritti alle Triennali, ma anche di quelli che si iscrivono all’università per la prima volta. Già all’ingresso all’università dovrebbero sapere cosa possono studiare dopo la Triennale e dove possono collocarsi professionalmente”. L’orientamento va fatto correttamente: “Bisogna fornire le informazioni che lo studente vuole oltre a quelle che noi vogliamo dare. Non bisogna spiegare solo quali sono i contenuti del Corso, ma spiegare perché investire in quel Corso piuttosto che in un altro”.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati