Matematica apre la mente e tante strade

Hanno studiato Matematica e dopo la laurea hanno intrapreso dei percorsi interessanti legati alla ricerca ma anche ad ambiti all’apparenza lontani da quelli per i quali si sono formati. Marco Chianese, ad esempio, lavora a Milano presso un istituto assicurativo, dopo la Laurea Magistrale ed un Master in Finanza. “A scuola la Matematica era per me la materia più interessante. Non volli iscrivermi ad Ingegneria che mi sembrava troppo variegata. Pur non essendo un cervellone, mi appassionavano queste conoscenze ma le immaginavo applicate alla vita aziendale”, racconta Marco. Dopo il Master “quasi tutti i colleghi sono andati in banca, a me invece piaceva l’analisi del rischio applicando metodi statistici a sistemi sociologici”. Del suo attuale lavoro dice: “sono stato fortunato perché è ambìto. Un laureato in Matematica, rispetto ad uno in Economia, ha una maggiore prontezza logica per trovare le soluzioni ai problemi”. Lorenzo Di Ruvo, 33 anni, originario di Trani, è dottorando in Matematica all’Università di Bari, dopo alcuni anni difficili trascorsi alla Facoltà di Ingegneria ed una Laurea Magistrale in Matematica a Napoli. “Da ragazzo mi piaceva giocare con i  numeri, anche se non ho mai studiato molto. All’università ho scoperto la bellezza più grande della Matematica, che è quella di descrivere la realtà, ma anche quanto fosse difficile apprendere un metodo”. Oggi si occupa di problemi relativi all’industria petrolifera. “Per un periodo ho anche insegnato a scuola ed ho cercato di far apprezzare la Matematica ai ragazzi perché apre la mente. Se piace, coltivatela”. Lavora in banca nella sua isola fin poco dopo la Laurea Triennale Giovanna Murabito, 28 anni, di Ischia. “Inviai il curriculum ad una società interinale e fui chiamata per sei mesi, per sostituire una persona in maternità. Dopo la Laurea Magistrale sono stata richiamata per altri quattro mesi e poi, dopo vari rinnovi, sono stata assunta a tempo indeterminato”. E’ impiegata allo sportello: “un lavoro per il quale non sono richieste grandi competenze, forse all’inizio mi avrebbe aiutato aver studiato un po’ di Economia per le attività d’ufficio, ma oramai me la cavo”. Una scelta di passione quella degli studi in Matematica “anche se ora mi sono allontanata dall’obiettivo iniziale, sono attirata dalle possibilità di spendere le competenze acquisite durante gli studi”.
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati