Percorsi di approfondimento professionale nella nuova Magistrale in Scienze dello spettacolo e dei media

Nasce da una specifica esigenza degli studenti il Corso di Laurea Magistrale in ‘Scienze dello spettacolo e dei media’ al Suor Orsola. “Per i curriculum ‘Media e culture’ e ‘Cinema e televisione’ di Scienze della Comunicazione non avevamo un Corso di Laurea specifico – spiega la prof.ssa Stefania Ferraro – quindi per offrire agli studenti un’offerta formativa completa abbiamo deciso di attivare la nuova Magistrale. Entrerà in vigore nel prossimo anno accademico, non l’abbiamo fatto prima perché non raggiungevamo i requisiti minimi per ufficializzarla”. Sono 100 gli studenti che potranno accedervi per merito di un colloquio individuale. Gli insegnamenti  afferiscono “all’area dello spettacolo, alla sociologia, antropologia, tecniche del linguaggio, inglese. Nel primo anno di formazione si punterà ad acquisire le competenze teoriche necessarie anche per l’anno successivo nel quale sarà presente un percorso didattico di approfondimento professionale che comprenderà un corso e laboratorio durante il quale lo studente si troverà a intraprendere una scelta legata ai profili professionali che intende perseguire. Oltre a questo percorso, è prevista un’attività multidisciplinare chiamata LIVReLab dedicata al Maestro Ugo Gregoretti: gli studenti saranno chiamati ad elaborare un progetto su un argomento specifico selezionato dal Consiglio del Corso di studi. L’attività si dividerà in una fase di ricerca e restituzione di quello che noi chiamiamo gesto artistico, dunque la realizzazione di un documentario, un testo, che rappresenterà poi il punto di partenza per la tesi di laurea”, spiega la docente. Le caratteristiche principali di questo Corso sono l’essere “fortemente improntato sullo studio del reale, della contemporaneità, anche in risposta a quello che si sta producendo ultimamente nel cinema e nelle fiction, e l’approccio socio-antropologico che ricade sulle varie discipline”. Gli studenti, sottolinea la prof.ssa Ferraro, gioveranno di un corpo docente molto attento che li aiuterà a raggiungere quattro possibili profili professionali: “regista ma anche autore nell’ambito del cinema, del teatro e della tv; divulgatore di opere scientifiche; specialista di inchieste a sfondo sociale e fotoreportage; redattore specializzato nel settore della stampa, nell’analisi e nell’elaborazione di testi critici”.
Francesca Corato
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati