Procedura Penale: lezioni pomeridiane per gli studenti prossimi all’esame

Ultimo appuntamento pomeridiano (l’11 dicembre) per gli studenti della III cattedra di Procedura Penale. I seminari promossi dalla prof.ssa Vania Maffeo hanno riscosso un discreto successo, confermando che le lezioni extra sono sempre accolte con entusiasmo dalla platea studentesca. “È la prima volta che propongo lezioni pomeridiane in un semestre in cui non si tiene il corso che, come sempre, inizierà a marzo – dice la prof.ssa Maffeo –  Ho ritenuto fosse importante dare un’opportunità in più a chi sta preparando l’esame per dicembre – gennaio. Le tematiche affrontate durante il percorso sono state specifiche e hanno aiutato a comprendere meglio il programma”.
I seminari sono stati condotti dalla docente e da un’alternanza di collaboratori. “Sono sempre stata presente, affiancando i miei collaboratori. Le lezioni pomeridiane sono state frequentate da chi non ha seguito il corso, da chi aveva bisogno di ulteriori spiegazioni e da chi, per un motivo o un altro, non è potuto venire a ricevimento. Abbiamo dato la possibilità agli studenti di essere ascoltati, di porre domande e di individuare gli argomenti da trattare”. La scelta dei temi: “Abbiamo cercato di spiegare tutto il processo, o almeno abbiamo dato una visione d’insieme dell’attuale sistema processuale. In 7 incontri non è stato possibile fare di più”. I seminari sono stati pensati anche per contrastare una tendenza: “l’abitudine di gruppi di ragazzi di recarsi a ricevimento sempre dallo stesso collaboratore di cattedra per chiedere spiegazioni. C’era poi l’aspettativa di dare l’esame con quell’assistente e non sempre questa cosa poteva essere soddisfatta. Si era creata una sorta di fidelizzazione che non andava più bene”. Invece, offrendo “un tutorato esteso, pubblico e che riguardi tutti, non c’è più aspettativa e si possono conoscere anche nuovi collaboratori. Fermo restando il Ricevimento, fruibile da tutti, chi ha frequentato le lezioni avrà di sicuro trovato uno strumento di orientamento in più per affrontare la prova”. Gli incontri, d’altra parte, sono stati interattivi: “dopo la spiegazione iniziale dei docenti, la lezione continuava con le domande dei presenti. Non a caso i seminari hanno avuto un orario d’inizio, ma non una fine. Il più delle volte sono terminati dopo le 18, con ben 5 ore di discussione ininterrotta”. Nell’ultimo appuntamento, sempre in Aula Fadda (alle ore 14.30), si tratterà il tema “Il diritto alla prova. Il procedimento probatorio ed istruzione dibattimentale”.
- Advertisement -





Articoli Correlati