Professionisti delle Relazioni Pubbliche si raccontano agli studenti in un ciclo di incontri

“È un’occasione unica di confronto con professionisti della comunicazione. I nostri studenti hanno l’opportunità di ampliare il proprio orizzonte e comprendere che esistono altre forme di comunicazione oltre a quella di tipo pubblicitario e promozionale”, riporta Igor Scognamiglio, tutor del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione e titolare della cattedra in Teorie e tecniche della comunicazione pubblicitaria, riferendosi al ciclo di incontri con i professionisti della comunicazione e delle relazioni pubbliche “FERPIxTE” in svolgimento sulla piattaforma Meet dal 16 aprile al 21 maggio.
Pensato prevalentemente per gli studenti della Triennale in Scienze della Comunicazione e della Magistrale in Comunicazione pubblica e di impresa, il seminario tocca in maniera trasversale alcuni argomenti di matrice economica, ragion per cui i destinatari di questo ciclo di appuntamenti sono anche gli studenti della Triennale in Economia Aziendale e Green Economy e  della Magistrale in Economia, Management e Sostenibilità.
“Il Suor Orsola Benincasa ha sempre mostrato una certa sensibilità per quanto riguarda il dialogo aperto tra i professionisti e le esigenze dei ragazzi. In un momento in cui tutto si trasforma in modo molto rapido, in cui le relazioni pubbliche e la comunicazione in generale hanno avuto una grossa variazione di canali, strumenti e linguaggi, leggere questa sensibilità in una università diventa terreno fertile per rendere disponibili le competenze specifiche dei professionisti che appartengono alla Federazione italiana delle relazioni pubbliche (FERPI). Attraverso le loro testimonianze, sarà mostrato ai ragazzi uno spaccato reale non solo di quello che fa un relatore pubblico, ma anche gli strumenti metodologici che si possono applicare e rendere utili per il project work finale”, afferma la delegata FERPI per la Campania Elena Salzano.
L’obiettivo dell’iniziativa è, infatti, quello di far incontrare lo studente con la professione in maniera concreta, con esercitazioni e analisi di casi specifici ad ogni incontro. Il programma: ‘Relazioni pubbliche, eventi e promozione turistica e territoriale’ sarà l’argomento protagonista della prima giornata del 16 aprile; ‘L’Ufficio Stampa e le Relazioni Pubbliche digitali’ il tema del 23 aprile; di ‘Corporate Social Responsibility e sostenibilità’ si parlerà il 30 aprile; il 7 e 14 maggio saranno dedicati a ‘La comunicazione interna’ e ‘La comunicazione digitale e social’, mentre nelle giornate del 20 e 21 saranno analizzati Case history ed esercitazioni operative per il project work finale.
“Alla fine di ogni testimonianza, gli studenti svolgeranno delle piccole esercitazioni che serviranno da supporto per la realizzazione del lavoro finale, un progetto che avrà per protagonista uno specifico caso studio da noi assegnato”, spiega la dott.ssa Salzano.
La frequenza varrà un punto bonus in sede di laurea per tutti gli studenti frequentanti che potrà essere convalidato solo nell’unica data di verbalizzazione disponibile: il 28 maggio.
“L’attribuzione del punto bonus è il risultato di una valutazione della proposta che la dott.ssa Salzano ha fatto per conto di FERPI e che il prof. Scognamiglio, il Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Antonello Petrillo ed io abbiamo volentieri accolto e sottoposto agli organi di competenza (Consigli di Corso di Studio in Scienze della Comunicazione e di Dipartimento) che hanno riconosciuto la validità didattica e professionalizzante dell’attività”, riferisce la dott.ssa Stefania Ferraro, docente nel Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione in Metodologia della ricerca sociale.
Maria Cristina Actis

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati