Tirocini bloccati, uffici ancora chiusi, servizi fantasma: le lamentele

“Gli uffici devono riaprire: non possono continuare in smartworking. Al telefono i dipendenti, anche perché li contattiamo sul loro numero privato, non sempre rispondono e siamo costretti a bombardarli di mail”, sottolinea la studentessa Maria Caravelli di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali a L’Orientale. Uno dei problemi più ricorrenti di questo periodo, nel mese di ottobre, è l’Isee per le agevolazioni sui pagamenti delle tasse. Ci sono poi casi più particolari come quello di Luca: “Mi sono iscritto a Mediazione Linguistica e Culturale tre anni fa e con l’attuale modifica di ordinamento, dove il Corso non prevede più un curriculum in cui si studia la letteratura per tre anni, non so a quale docente rivolgermi per sostenere l’esame. Ad ogni modo, avendo avuto delle difficoltà con questa materia, avrei voluto seguire nuovamente il corso che, però, non prevede più una cattedra di Letteratura II a partire dall’anno accademico 2019/2020. Nessuno sa darmi una risposta”. Discorso a cui s’accoda la collega Marianna Bruzzese: “Se qualcuno rispondesse alle mail sarebbe cosa gradita, ma evidentemente sembra che la priorità sia stata eleggere il Rettore anziché permettere agli studenti di studiare. Siamo stanchi di una segreteria fantasma. Possiamo anche continuare a illuderci dicendo che non siamo tornati in aula a causa del Covid, ma le nostre strutture cadevano a pezzi anche prima di quest’emergenza mondiale”. Per gli studenti del terzo anno, invece, la spina nel fianco resta il tirocinio. “A causa dell’epidemia i tirocini continuano a essere bloccati fino a novembre. Anche se le scuole hanno riaperto, l’Ateneo non ci dà il permesso di recarci in loco per gli stage. Ciononostante, non tutti gli enti offrono la chance di sostenerlo in via telematica e alcuni studenti, visto che ci è stata da sempre ribadita l’importanza di questa esperienza, stanno temporeggiando, dedicandosi per il momento alla tesi”, conclude Marianna. Possono per il momento fare richiesta di tirocinio soltanto gli studenti in debito di tre esami o meno. Tuttavia, “c’è gente che non può laurearsi a ottobre né ci riuscirà a dicembre perché l’Università, che ti chiede di svolgere un tirocinio nel tuo percorso di studi, poi non sa come fartelo fare”, dice Federica Bruno.

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli su www.ateneapoli.it

- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati