Un prestigioso riconoscimento per Finanza

La Magistrale in Finanza, Corso di Laurea attivato presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, coordinato dal prof. Giovanni Walter Puopolo, fa ora parte del prestigioso University Affiliation Program del Chartered Financial Analyst (CFA) Institute. La Federico II è il settimo Ateneo in Italia insignito di questo riconoscimento. “Il CFA Institute è, a livello internazionale, la più importante associazione di professionisti della Finanza e rilascia la certificazione di Chartered Financial Analyst al termine di tre anni di studio e un esame suddiviso in tre steps – spiega il prof. Puopolo – Far parte dello University Affiliation Program, in cui si entra su richiesta del Coordinatore del Corso dopo un’attenta valutazione dell’Istituto, vuol dire erogare almeno il 70% del body of knowledge, ovvero delle competenze necessarie per poter superare l’esame”. Di quali competenze si tratta? “Parliamo sia di conoscenze teorico-accademiche che pratico-professionali oltre che del possesso di alti principi etici e morali”. Che cosa significa, per uno studente, frequentare un Corso di Laurea dotato di questo riconoscimento? “È un importante segnale per imprese, intermediari finanziari, operatori e professionisti del settore che la nostra Magistrale forma i ragazzi sulla base di quello che richiede questo settore professionale. Ciò non toglie che chi volesse fregiarsi del titolo di CFA dovrebbe, comunque, superare l’esame, il che rappresenterebbe sicuramente un plus per lo studente”. I rapporti con il CFA Institute sono molto stretti e si concretizzano anche in due competizioni che coinvolgono le Magistrali in Finanza ed Economics and Finance: “Partecipare, per gli studenti, è fondamentale. È l’occasione di sperimentare quanto poi andranno a fare nel mondo del lavoro oltre che di creare una rete di contatti”. È in corso “la RC, Research Challenge, una competizione internazionale basata sull’analisi di business di una società il cui primo step è a livello nazionale e si concluderà tra febbraio e marzo con la vittoria dell’università che rappresenterà l’Italia nelle altre fasi della competizione. Il vincitore internazionale sarà decretato a fine aprile. Lo scorso anno il nostro team si è classificato al terzo posto su base nazionale”. Da marzo a giugno si terrà, invece, la FMC Fund Management Challenge, “a tema gestione di un portafoglio di titoli finanziari. Si tratta di una competizione nazionale in cui il nostro team ha dimostrato grande abilità ottenendo, negli scorsi anni, anche la vittoria”.
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati