La storia di Javier, studente spagnolo e fridericiano

Studente Erasmus a Napoli durante il Corso di Laurea in Economia aziendale, Master dell’Università di Valencia in marketing internazionale e ricerche di mercato e poi stagista in un’azienda italiana grazie a una borsa Leonardo da Vinci: è il curriculum di Javier Monferrer, un giovane spagnolo di 34 anni, affetto da una grave condizione di salute con completa limitazione degli arti inferiori e seria compromissione nell’uso fine delle mani, che non si sente però disabile. La sua storia di formazione, che si è intrecciata con quella di SInAPSi (il Centro per l’Inclusione della Federico II), è un esempio di inclusione ma soprattutto di come l’intraprendenza e il gusto di nuove avventure aiutino a raggiungere importanti traguardi.
Quando era studente dell’Università Jaume I Castellò, Javier decise di svolgere l’Erasmus alla Federico II. “Il fatto che il SInAPSi rispose alla mia richiesta di informazioni in soli due giorni, prima di tutti, influì sulla mia scelta di venire in Italia – afferma – Mi avevano detto che le cose a Napoli non funzionavano. Era la dimostrazione che non era vero”.
Prima della partenza amici e conoscenti l’avevano scoraggiato a scegliere la città partenopea come meta del suo soggiorno: “Mi dicevano che era pericolosa ma io ero determinato a venirci lo stesso"…….
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli (10-2014) in edicola o in versione digitale all'indirizzo:
https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati