Triassi si candida alla Presidenza della Scuola di Medicina e Chirurgia

Il futuro del Dipartimento di Sanità pubblica è in una sigla, CIRMIS, e in un luogo nero come la cronaca che lo racconta, la Terra dei fuochi. Il recente passato, invece, parla di un incremento delle collaborazioni con gli attori esterni all’Università e di una crescita dell’organico. Si muove tra bilanci, prospettive e sogni il discorso della prof.ssa Maria Triassi, già Direttrice del Dipartimento (oggi è vice del prof. Giancarlo Troncone), che strizza l’occhio alla Presidenza della Scuola di Medicina e Chirurgia in vista del post Luigi Califano. La candidatura è stata annunciata in una lettera rivolta ai colleghi che, quando i tempi saranno più maturi, sarà seguita da un programma più dettagliato. Tornando al presente, il lavoro del Dipartimento mira a riunire sempre di più sotto lo stesso tetto medici e ingegneri. Una convivenza che in questi mesi è caldeggiata parecchio dalle parti del Policlinico collinare. La strada intrapresa dal Dipartimento è una formalizzazione della sinergia con la nascita di una struttura dedicata, il Centro Interdipartimentale di Management Sanitario e innovazione in Sanità che vedrebbe a braccetto il Dipartimento di Sanità pubblica e il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione: “l’obiettivo è…
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 10 dicembre (n. 19/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -

NUOVO NUMERO …





Articoli Correlati