‘Coinvolgimento’: la parola chiave per la neo Direttrice Francesca D’Olimpio

Cambio di guardia al Dipartimento di Psicologia

La prof.ssa Francesca D’Olimpio, 55 anni, Ordinaria di Psicometria, è stata eletta, il 4 giugno, alla guida del Dipartimento di Psicologia per il prossimo triennio. Succede al prof. Luigi Trojano – del quale è Vice – in scadenza del secondo mandato, e quindi non più ricandidabile. Approdata al Dipartimento nel 2002, la docente si è sempre distinta per il suo senso dell’istituzione: “Da quando sono arrivata ho sempre cercato di sostenere e agevolare chi ricopriva ruoli di spicco, pur non assumendo ufficialmente alcun incarico istituzionale”, afferma. Dal 2015 al 2021 D’Olimpio è stata Coordinatrice del Corso di Laurea in Psicologia dei Processi cognitivi e dalla fine del 2022 è membro della Giunta di Dipartimento. Entrata a far parte dell’albo degli esperti valutatori (2022) grazie all’interesse e all’impegno profusi nei processi di assicurazione della qualità, dal 2023 è anche delegata dipartimentale della sezione Qualità della Didattica del Presidio della Qualità di Ateneo.
Per il suo primo mandato, la docente dimostra di avere molte frecce al suo arco. “Il primo obiettivo è il mantenimento dei traguardi raggiunti dal prof. Trojano, che è stato sempre attento ad adottare misure di sostegno agli studenti e a curare i legami col territorio – dichiara D’Olimpio – So bene da dove si parte e in che direzione andiamo. L’obiettivo è la crescita del Dipartimento ‘in largo’ o ‘in orizzontale’”. Chiarisce: “In Dipartimento i docenti sono una cinquantina, una decina le unità del personale amministrativo, a fronte di un numero molto elevato di studenti. Il cosiddetto punto di maturazione non può essere quindi per noi l’ulteriore incremento degli studenti, bensì quello del personale docente e non docente per assicurare una migliore qualità della didattica e una maggiore fruibilità degli spazi”.
La docente apprezza il sistema Ava (Autovalutazione Valutazione Accreditamento) dell’Anvur (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca) ma talvolta è farraginoso e richiede ‘troppe carte’, rappresenta un ostacolo burocratico che potrebbe essere snellito in quanto rischia di mettere in difficoltà un Dipartimento di modeste dimensioni. La parola chiave del suo mandato sarà ‘coinvolgimento’. “È essenziale che tutti si sentano coinvolti – afferma – e non mi riferisco soltanto ai docenti e agli studenti, bensì a tutti coloro che popolano il Dipartimento, dai custodi alle signore delle pulizie. La mia sarà una direzione che farà della centralità del dialogo il suo principale punto di forza, perché se il Dipartimento è di tutti, allora tutti possono contribuire alla sua evoluzione. A questo proposito ho già preso contatto con le rappresentanze studentesche per discutere i primi punti all’indomani del mio insediamento”.
Altro punto caldo è quello della sede e quindi del senso di identità: “I nostri studenti si muovono su due complessi, quello di Viale Ellittico e quello di via Vivaldi. I miei sforzi si muoveranno nella direzione di ottenere una sede più consona, così anche da rinsaldare il senso di appartenenza che dev’essere proprio di un Dipartimento. Gli studenti di Psicologia hanno bisogno di spazi che siano soltanto loro, da decorare e rendere propri”.
E infine un focus sulla didattica: “Il livello della nostra didattica è già eccellente ma devo ancora spendermi in una considerazione riguardo all’incremento del personale docente. L’Università deve accattivare i propri studenti, perché lo studio è un impegno nel quale si necessita di essere motivati. Se incrementiamo il numero dei docenti, possiamo garantire un numero maggiore di esami a scelta, risultando più attrattivi e probabilmente innalzando l’indice di gradimento dei nostri ragazzi”. Obiettivi importanti e tre anni per realizzarli.
Nicola Di Nardo

Scarica gratis il nuovo numero di Ateneapoli

Ateneapoli – n.10 – 2024 – Pagina 25

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here






Articoli Correlati