Lo stato di salute degli Atenei napoletani

Suor Orsola Benincasa
Tutto è più faticoso al Sud “ma di sicuro è anche più esaltante”
“L’eccellenza si conquista giorno per giorno sul campo, non è una medaglia che si appunta al petto. Si raggiunge con sacrifici, attività di ricerca e studio”, dice il prof. Aldo Sandulli, Preside della Facoltà di Giurisprudenza. Oltre a lavorare nel solco della storia e della tradizione, occorre “un impegno costante in aree all’avanguardia”. In Ateneo sono state sviluppate linee di ricerca “nel settore delle innovazioni tecnologiche” e nell’ambito “delle scienze sociali in rapporto ai profili giuridici. Ci chiediamo in che modo l’intelligenza artificiale impatti sul diritto e come il diritto governi tale fenomeno”. Tematiche “di grande interesse su cui stiamo concentrando il nostro maggiore progetto, anche in campo internazionale. Elaborare progetti di ricerca interdisciplinare ci permette di competere con i grandi Atenei italiani e non. È in questo modo che si sviluppano le eccellenze e i Corsi di Studio possono emergere e distinguersi dagli altri”. I grandi progetti, ovviamente, necessitano di fondi per essere realizzati. “I finanziamenti pubblici al nostro Ateneo sono meno del 10% – afferma Sandulli – Ma al Suor Orsola siamo abituati a lavorare ed operare sul merito, a prescindere dai fondi. Puntiamo, quindi…
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 22 febbraio (n. 3/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -





Articoli Correlati