“Si studia economia per capire il mondo che ci circonda”

Porte aperte al campus di Monte Sant’Angelo che, il 7 febbraio, ha accolto le scolaresche campane per l’annuale Open Day organizzato dai Dipartimenti DISES (Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche) e DEMI (Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni).
Colme di studenti che sfogliavano brochure e si confrontavano tra loro sia l’Aula Rossa, dove si è tenuta la presentazione principale, sia l’Aula Azzurra e l’Aulario A in cui, in parallelo, docenti dei due Dipartimenti hanno presentato l’offerta formativa dell’area economica federiciana.
In Aula Rossa, a portare i saluti di tutto l’Ateneo, il Prorettore Arturo De Vivo: “Ultimamente si sta verificando un calo nelle iscrizioni all’università ed in particolare nelle Università del Mezzogiorno. Con orgoglio, però, posso dirvi che vi trovate in un Ateneo che, invece, ha registrato un incremento nelle immatricolazioni del 10%. L’efficacia di un Corso di Laurea va misurata in base alla qualità e all’offerta didattica, ai docenti e agli sbocchi occupazionali che questo offre e i Dipartimenti che questa mattina si presentano possono vantare alti standard. Se c’è un unico rammarico, sta nel fatto che i nostri laureati ricevono spesso richieste di lavoro al di fuori dalla nostra regione. La classe dirigente che si forma qui dovrebbe, invece, restare in questo territorio”. Si è rivolta direttamente agli studenti l’Assessore all’Istruzione e alle Politiche Sociali della Regione Campania Lucia Fortini: “Parlatemi di voi. Quanti hanno già deciso che percorso intraprendere? Quanti pensano che le informazioni che raccoglieranno oggi saranno decisive? Da che scuole provenite? Presentatevi per alzata di mano – la maggior parte delle mani dal liceo scientifico, seguito dal classico e dagli istituti tecnici – Io gioco in casa, qui mi sono laureata in Economia. La scelta che farete da qui a qualche mese sarà determinante per il vostro futuro. Quali sono le imprese che vanno avanti? Quelle che hanno qualcosa di speciale. Il mio consiglio per voi è questo: pensate a cosa vi appassiona, scegliete quello che sapete fare. Pensate a cosa, voi, avete di speciale e di diverso e puntate su quello. Tutto quello che avete imparato e che imparerete all’università…
 
L'articolo continua sul nuovo numero di Ateneapoli in edicola dal 22 febbraio (n. 3/2019)
o in versione digitale all'indirizzo: https://www.ateneapoli.it/archivio-giornale/ateneapoli
 
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati