Manager in cattedra a Giurisprudenza

Manager in cattedra a Giurisprudenza

Il 14 aprile atteso Maurizio De Cicco, Amministratore delegato di Roche

Michele Crisostomo, avvocato e Presidente di Enel Group, è stato ospite del Suor Orsola Benincasa lo scorso 22 marzo. L’incontro ha inaugurato un ciclo di conferenze organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza che hanno lo scopo di far arrivare agli studenti le testimonianze del mondo dell’impresa, di modo che possano “cogliere aspetti concreti della vita economica del Paese, declinati su questioni più giuridiche”, ha detto ad Ateneapoli il Direttore, prof. Tommaso Edoardo Frosini. Invitare manager di aziende private o partecipate dello Stato “per comprendere il rapporto tra diritto ed economia, cioè come si può indirizzare la problematica economica attraverso gli strumenti del diritto”.

Una formula diversa rispetto agli anni precedenti, durante i quali l’Ateneo ha avuto modo di ospitare, fra gli altri, rappresentanti di istituzioni del calibro di Giancarlo Coraggio (due anni fa online, da Presidente della Corte Costituzionale dell’epoca) e Giuliano Amato (l’anno scorso in presenza, da Presidente della Corte Costituzionale dell’epoca). Rispetto alla formula scelta per l’anno in corso e in attesa del prossimo incontro, che vedrà protagonista il 14 aprile l’Amministratore delegato di Roche, Maurizio De Cicco, Frosini snocciola elementi interessanti emersi nell’appuntamento dedicato a Enel Group e la logica generale che sovrintende all’intero ciclo di conferenze. “L’incontro con Crisostomo ha avuto un grandissimo successo presso gli studenti. Hanno partecipato in tanti, ponendo domande e stimolando un bel dibattito dopo la conferenza, durante la quale il relatore ha raccontato l’esperienza di Enel, l’impatto che potrebbero avere le energie alternative, ha spiegato tutta la normativa tecnica in materia di energia, che non passa attraverso la produzione classica parlamentare ma riguarda la cosiddetta soft law, cioè tecniche emanate da organi preposti al controllo di costo e distribuzione di energia. Inoltre, ha fatto ampi cenni all’impatto internazionale di Enel, che sta andando a fornire energia e capacità aziendale in giro per il mondo e cosa comporti tutto questo dal punto di vista giuridico”.

Un primo appuntamento che, oltre a registrare grande partecipazione, ha messo già sul piatto il fil rouge che lo legherà direttamente ai prossimi. Frosini lo riassume in due formule:l’analisi giuridica dell’economia e l’analisi economica del diritto. Che non sono due scioglilingua, ma due modi di concepire diversamente la questione. Da un lato andare a vedere dal punto di vista economico quali costi, benefici abbiano le regole del diritto; dall’altro, l’analisi giuridica dell’economia, cioè come può il diritto imporre regole che stanno alla base del funzionamento del sistema economico”.

Claudio Tranchino

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here





Articoli Correlati