36 mila studenti a UNIVExpò 2023

36 mila studenti a UNIVExpò 2023

Si è conclusa la tre giorni di orientamento universitario al Complesso di Monte Sant’Angelo organizzata da Ateneapoli.
Il Rettore Lorito all’apertura: “L’Università è un viaggio del quale vi ricorderete per tutta la vita”

Uno speciale sulla manifestazione si può scaricare dal seguente indirizzo: https://www.ateneapolieditore.it/ateuni/Speciale_Univexpo_2023.pdf

36 mila studenti delle scuole superiori, 220 incontri di orientamento per la ventottesima edizione di UNIVExpò, la tre giorni di orientamento universitario che si è svolta il 15, 16 e 17 novembre presso il polo universitario federiciano di Monte Sant’Angelo, sotto la direzione organizzativa del quindicinale universitario Ateneapoli in collaborazione con l’Università Federico II e con gli Atenei Vanvitelli, L’Orientale, Parthenope, Suor Orsola Benincasa, la Scuola Superiore Meridionale e con la partecipazione di Sinapsi, Cus Napoli, Anpal servizi, Comune di Napoli, Manager Italia Campania. Un evento intenso, che ha portato migliaia di giovani studenti alla scoperta del mondo universitario. Moltissimi gli incontri e le aule allestite per tentare di rispondere a un’unica domanda: cosa farò da grande? Sin dalla mattina orde di studenti hanno affollato le aule del complesso, dividendosi tra le presentazioni e i numerosi volantini, gadget e totem.
Ma cosa significa orientarsi? UNIVexpò affonda le radici nel tempo; da anni, infatti, aiuta gli studenti a scegliere il percorso più incline alla loro personalità. Orientarsi significa, in sostanza, prendere coscienza delle possibilità che vengono offerte, prima tra tutte quella di poter decidere liberamente per il nostro futuro. La modalità è quella degli incontri frontali, con i quali si ovvia alla duplice esigenza di illustrare l’offerta formativa ai ragazzi e di fornire loro un primo approccio al mondo universitario. Il resto acquisisce le sfumature di una festa. Migliaia di persone che affollano i corridoi, i tutor che accolgono le richieste di ognuno come tanti anfitrioni, le conoscenze, le amicizie che nascono, le decisioni che si prendono. È un’occasione per capire com’è che si entra nel mondo dei grandi e come si inizia a familiarizzare col senso di responsabilità.

L’università, infatti, è molto diversa dalle scuole superiori. Il ritmo di studio è più incalzante, i programmi più corposi, i professori più esigenti e la formazione più specialistica. Come se non bastasse, a differenza di quanto accadeva prima, nessuno spiegherà più come organizzare il tempo, bisogna essere in grado da soli di distribuirsi tra i corsi e le sedute d’esame, fare delle scelte e sacrificare alcuni momenti. Ma tutto questo è orientato a uno scopo più grande, cioè la felicità futura. UNIVExpò torna ogni anno per rendere meno traumatico questo processo di transizione, per accompagnare gli studenti in questo nuovo viaggio all’insegna della conoscenza, del sapere, della bellezza collaterale che ogni cosa, se indagata col giusto grado di profondità, dimostra di possedere. Come ogni altra edizione, anche questa è stata un successo.
I ragazzi hanno conosciuto i docenti, hanno scoperto quali possibilità l’università riserverà loro, come i laboratori, gli accordi internazionali, l’Erasmus, la possibilità di conseguire un doppio titolo di laurea, i tirocini con le aziende che permetteranno a molti di muovere i primi passi nel mondo del lavoro. Gli studenti hanno appreso che è ormai tempo per diventare adulti, ma adesso sanno che ci sarà una mano a sostenerli.
Servizi di
Nicola Di Nardo

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here






Articoli Correlati