A Farmacia aree fumatori, parcheggi e antenne wireless

“Il semestre è iniziato bene – afferma il Preside della Facoltà di Farmacia Giuseppe Cirino – Abbiamo dei problemini con le aule ma li supereremo come abbiamo fatto negli anni scorsi: con un po’ di pazienza e di buona volontà da parte di docenti e studenti che devono far lezione fino alle 7 di sera”. A Farmacia, dunque, ci si industria per adattare le esigenze didattiche all’insufficiente numero di aule in attesa che inizino i lavori per la costruzione del corpo D, un edificio che sorgerà accanto a quello preesistente, la cui realizzazione costerà circa 3 milioni e mezzo di euro. “Il 16 novembre 2007 abbiamo presentato un’istanza alla Regione per il sovvenzionamento della struttura che il Rettore, su mia insistenza, ha deciso di coofinanziare con 700mila euro – afferma il Preside – Ora aspettiamo una risposta dalla Regione. Appena arriverà, partiremo con il piano esecutivo”.
Organico docente più folto: sono stati assunti in mobilità due nuovi professori provenienti dalle Università del Molise e della Calabria. Si tratta dell’associato Lorenzo Chiarotti che va a coprire Patologia Generale, una nuova cattedra nata dallo sdoppiamento dell’affollato corso tenuto dalla prof.ssa Angela Maria Acquaviva, e della ricercatrice Maria Miniaci che sostituirà il dott. Pietro Scotto Di Vettimo, in pensione dal primo novembre. 
Attenzione all’organizzazione della didattica ma anche alla vivibilità dei luoghi. “Il Preside ha fatto allestire un secondo ampio parcheggio per i motorini alle spalle dell’edificio per farci lasciare i ciclomotori  in tranquillità”, racconta Daniele Vigilante, rappresentante degli studenti.  Ora ai ragazzi non manca certo lo spazio per parcheggiare, eppure “di tanto in tanto continuo a trovare qualcuno che lascia il veicolo in divieto di sosta”, commenta il Preside che ha fatto anche realizzare un’area fumatori negli spazi esterni. “Aveva notato che molti studenti si fermano a chiacchierare nello spiazzale dell’ingresso seduti per terra tra le cicche di sigaretta, perciò ha fatto sistemare delle panchine e delle grosse ceneriere piene di sabbia”, spiega Daniele. “Sono ceneriere da esterno collocate tra una panchina e l’altra. Pesano 200 chili ciascuna così i ragazzi non le possono spostare” chiarisce il Preside. Altra novità che riguarda la viabilità:  “per evitare possibili incidenti frontali, ho anche aperto la rampa al lato dell’edificio principale in modo che i veicoli possano ruotarvi attorno seguendo un senso unico”.
Entro fine marzo saranno installate in Facoltà 10 antenne wireless. Gli studenti potranno richiedere login e password per navigare in internet  e prenotare gli esami su Esis. La Federico II si sta attrezzando anche per permettere loro di stampare lo statone direttamente con il proprio portatile. “Il wireless sarà utile soprattutto ai laureandi e ai dottorandi che devono fare delle ricerche –dice Luca Bernardini, rappresentante degli studenti– Gli studenti che seguono i corsi e poi vanno a casa non hanno bisogno di portarsi il p.c. in Facoltà.  Per chi invece deve rimanere tutta la giornata in sede è tutta un’altra cosa”. La maggioranza degli studenti ritiene che i computer a disposizione non siano sufficienti e vedono di buon grado l’avvento del wireless. “Ci viene offerta una possibilità in più – commenta Luca che conta di farne ampio uso perché a breve inizierà le ricerche per una tesi sperimentale in Chimica farmaceutica – Ho scelto di svolgere una tesi breve che durerà circa 6 mesi ma ci sono ragazzi che si appassionano alla ricerca e la proseguono anche per 2 anni”.
I tecnici informatici stanno anche lavorando alla trasformazione del sito della Facoltà in portale. “Per ora abbiamo mostrato solo un demo agli interni ma ad aprile funzionerà on- line – afferma il Preside assicurando che agli studenti verrà riservato un proprio spazio sul portale– Conterrà delle novità simpatiche che gli studenti spero apprezzeranno”. Cirino tiene a sottolineare come l’iniziativa non sarà in competizione con il sito degli studenti www.farmaciaunina.it che il 12 marzo ha festeggiato il suo primo anno di vita. “Anzi vi aggiungeremo anche il loro link, assieme a quello di tutte le associazioni studentesche riconosciute”, garantisce il Preside. “Abbiamo 700 iscritti e 100mila contatti in un anno. Ciò significa una media di 400-500 visitatori al giorno; ancor più se si considera che nei primi mesi il sito era poco conosciuto. Sono fiero soprattutto del forum che i ragazzi utilizzano per fare domande ai rappresentanti. Prima i rappresentanti erano figure poco conosciute invece oggi tutti possono rivolgersi a loro”, puntualizza Luca Bernardini, creatore e curatore del sito assieme a Gerardo De Maffutiis, Nicola Striano, Raffaele Aloia.
Iniziative studentesche in programma per la primavera. “Con il gruppo Obiettivo che fa capo a Pasquale Russo stiamo mettendo insieme i fondi per installare dei contenitori per la raccolta differenziata all’interno dell’edificio”, rivela Vigilante. Farmacia  possiede già da 5 anni un contenitore per il vetro e 15 giorni fa il Preside ha fatto richiesta di una campana per la plastica e di un recipiente più grande per il vetro. Per la raccolta all’esterno c’è, dunque, già tutto l’occorrente, mentre all’interno i bidoni della carta sono collocati solo lungo i corridoi dei dipartimenti, cioè dove il consumo è maggiore.“L’associazione studentesca mi ha comunicato di voler donare alla Facoltà dei piccoli recipienti tripartiti per la raccolta differenziata da posizionare nella zona aule – interviene il Preside – Io ho avallato l’idea purché mi assicurassero che i contenitori non sarebbero stati vandalizzati”. Cirino ha ritenuto che non fosse il caso di intromettersi nell’iniziativa dei ragazzi, sempre che avessero trovato il modo di ottenere un piccolo sovvenzionamento. “Non c’è assolutamente bisogno di autotassarsi. Non rientra nel mio modus vivendi – dichiara con fermezza – Per me comprare sei bidoni sarebbe stata ben poca cosa”. E c’è da crederci se a dirlo è un Preside che nell’ultimo giorno di lezione prima delle vacanze natalizie ha offerto di tasca sua (sì, senza attingere ai fondi della Presidenza) 150 panettoni e bibite a volontà – “ma ho vietato lo spumante”- a studenti e personale tecnico-amministrativo. 
Con il bel tempo prenderà il via anche la VII edizione del torneo di calcetto oramai divenuto una tradizione grazie all’impegno organizzativo del prof. Vincenzo Santagada. “E’ un grande momento di aggregazione e poi noi Confederati dobbiamo difender il titolo vinto l’anno scorso”, asserisce  Bernardini informando che alla primavera è stata rimandata pure la partita di calcetto femminile che si sarebbe dovuta svolgere a dicembre – “non ci sembra giusto che vengano escluse dal torneo. A voler giocare sono in tante. Decideremo poi se ricorrere a frequenti sostituzioni o giocare 11 contro 11 sul campo grande”-.Tradizionalmente la premiazione del torneo di calcetto si svolge nell’ambito della serata organizzata in Facoltà per l’elezione della reginetta di Farmacia. “Mi piacerebbe che quest’anno la manifestazione fosse un po’ diversa – anticipa il Preside – Ho già un’idea ma vorrei prima parlarne con gli studenti. Sono loro che l’organizzano; il mio intervento, come sempre, si limita al solo aiuto logistico e finanziario”. 
Manuela Pitterà
- Advertisement -





Articoli Correlati