Calcio a 11, il sogno continua

Calcio a 11, il sogno continua

La rappresentativa del CUS Napoli ai quarti di finale dei Cnu

Continua il sogno per la squadra cusina di Calcio a 11 in questa annata di esordio. Nella partita di ritorno contro il Cus Cassino, lo scorso 4 maggio, il Cus Napoli ha avuto la meglio con un solo goal, responsabile del vantaggio decisivo. “Siamo molto soddisfatti dell’operato della squadra e degli obiettivi raggiunti. Il dott. Pupo – segretario generale del Cus Napoli – che ha molto investito in questo progetto pilota, ci ha visto lungo. Il tempo e la qualità della squadra gli stanno dando ragione”, commenta il Mister Marco Russo.

Con questo successo, la squadra di Calcio a 11 partenopea si posiziona tra i primi otto Cus d’Italia, spingendo la sfida verso i quarti di finale del Campionati Nazionale Universitari (CNU) a Camerino il prossimo 20 giugno. “Dobbiamo fare i complimenti agli avversari che hanno giocato un’ottima partita. È stato difficile per gli arbitri, che tuttavia sono riusciti a tenere testa e a mantenere un buon clima di gioco. C’è ovviamente fermento per le prossime date, essendo per tutti i ragazzi la prima esperienza ai CNU”, conclude Russo.

Dalla partita di andata era rimasto un nodo in gola da sciogliere, ma i ragazzi del Mister sapevano di potercela fare. “Nelle settimane prima della partita ci siamo allenati con impegno e ottimismo, speranzosi di ribaltare questa situazione. All’appuntamento prepartita si scherzava, ma la testa era focalizzata soprattutto sul risultato che volevamo raggiungere”, racconta Luca Berrino, capitano della squadra e studente Triennale di Scienze Motorie all’Università Parthenope. “Dopo la vittoria, nello spogliatoio è stato il caos, sentivamo di esserci finalmente riscattati. Adesso il desiderio è di vincere, ma se non dovesse succedere saremo felici lo stesso perché in questi mesi si è creato un gruppo affiatato. L’importante è arrivare alla fine di questa esperienza insieme”. Una vittoria, questa, che arriva in un clima cittadino già caratterizzato da festeggiamenti storici.

La vittoria dello scudetto del Napoli tocca il cuore di tutti i tifosi e di chi pratica questo sport, a qualsiasi livello. “Sappiamo di rappresentare Napoli anche noi, nel nostro piccolo, e ne siamo orgogliosi. Non è una novità che fuori dalla nostra bolla la squadra e la città non siano ben viste, ma dentro di noi la fame è assoluta. Adesso continueremo a impegnarci guardando ai grandi e cercando di puntare in alto”, conclude Berrino.
Agnese Salemi

- Advertisement -

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here






Articoli Correlati