“La norma dei due appelli la ignoro”

“Io la norma che prevede almeno due appelli nella sessione straordinaria la ignoro. So che la legge ne prevede almeno uno e l’ho fissato regolarmente, nella sessione straordinaria, a febbraio. Ricordo anche che ho fatto un preappello a gennaio, per coloro i quali avevano superato la prova scritta di dicembre con esito positivo”. Il professor Ennio De Rosa replica in questi termini alle critiche rivoltegli da alcuni studenti. Interviene anche in merito alla questione degli esami fiume rimproverati al collega Anselmi. ”Può capitare. L’intento, in questi casi, è semplicemente quello di aiutare lo studente a dare le risposte che gli si chiedono. Lo si aiuta affinché dia una risposta positiva. Capita che però non sempre questa strategia dia i risultati sperati e che la bocciatura arrivi al termine di un esame tanto lungo. Ma lo ripeto: lo scopo è soltanto quello di salvaguardare lo studente che è preparato, ma magari è partito male, con le prime domande. Magari si è emozionato, oppure è stato sfortunato”.
- Advertisement -





Articoli Correlati