“Siamo disponibili alla collaborazione ed al confronto nell’interesse della Facoltà”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Alessandro Stentardo di Confederazione, in risposta alle dichiarazioni dei consiglieri di Facoltà di Hyram apparse sul numero di Ateneapoli del 4 marzo.
“In riferimento alle questioni sollevate sul vostro giornale dagli esponenti del gruppo hyram, noi rappresentanti del gruppo di Confederazione degli Studenti presso la Facoltà di Architettura abbiamo sentito il dovere di rispondere.
In merito al discorso inerente la questione delle cariche, queste sono state votate durante un Consiglio degli Studenti legittimamente insediatosi (erano presenti nove consiglieri di Facoltà su nove). Le cariche sono state assegnate ai rispettivi candidati col voto di tutti i presenti ed approvate con la maggioranza assoluta (come si evince da verbale approvato dall’assemblea).
Sollevare la mancata legittimità di un Consiglio è un’accusa grave che deve avere dei presupposti fondati. 
È costume del nostro gruppo, presentare per le cariche candidature fondate su criteri di scelta che abbiano come presupposto la comprovata capacità delle persone che devono ricoprire determinati ruoli, come tra l’altro è ovvio che sia. Le candidature proposte vengono poi ovviamente democraticamente votate.
Noi, in quanto gruppo di Confederazione, abbiamo avuto la possibilità di conoscerci e di valutare le nostre attitudini. Purtroppo non si può mandare in giunta di Presidenza o ad un consiglio di Polo, uno che magari faccia scena muta davanti ai professori (non dico che questo sia il caso dei ragazzi dell’hyram, ma noi non lo possiamo sapere), oppure qualcuno che per parlare abbia bisogno dell’imbeccata di qualcun’altro che non è abilitato a parlare durante i consigli.
Io abbiamo sentito alcuni dei ragazzi dell’hyram dire di aver voluto fare i rappresentanti per cercare di cambiare le cose, ma non è litigando per avere una “carica”, solo per il gusto di averla che si risolvono i problemi di facoltà; solo collaborando insieme si possono raggiungere certi obiettivi e ci si può far conoscere per quello che si vale, così come lo hanno riconosciuto i ragazzi di Confederazione quando da rappresentanti di uno schieramento opposto a quello di Alessandro Stentardo hanno lavorato insieme facendo molte cose, dandogli a suo tempo l’incarico alla Giunta di Presidenza.
Per quanto riguarda la gestione delle chiavi della bacheca, questa serve a dare le notizie agli studenti dopo aver controllato che siano notizie “certe” e siano state concordate e ratificate da eventuali organi coinvolti. Il rischio di affissioni non concordate (affissioni peraltro possibili in altri luoghi della Facoltà) è che, quella bacheca, da fonte di notizie si trasformi in fonte di ulteriore confusione per gli studenti, è non è certamente questo il nostro scopo.
È inutile andare avanti a darsi addosso, bisogna fare insieme l’interesse della Facoltà, noi siamo disponibili, come lo siamo stati sempre, a confronti e collaborazioni costruttive”.
I Rappresentanti 
Alessandro Stentardo, Delia Evangelista, Antonio Minutaglio, Luigi di Girolamo, Andrea di Girolamo, Fabrizio Stenti
- Advertisement -
spot_img

Articoli Correlati