A lezione con i professionisti del diritto

Affrontare con un magistrato, un avvocato o un giudice argomenti di Diritto Processuale Penale trattati e spiegati durante il corso è un’esperienza che da sempre appassiona gli studenti. Sarà per questo che agli incontri organizzati dalla prof.ssa Vania Maffeo (III cattedra) sono tanti i presenti. Armati di penne, prendono appunti in religioso silenzio. Sette in tutto gli appuntamenti con chi del diritto ha fatto la sua ragione di vita. “Questa sì che è un’iniziativa positiva – afferma Francesco Santori, studente all’ultimo anno – Gli operatori del diritto forniscono un ulteriore punto di vista sugli argomenti di studio. Partecipo molto volentieri a questi incontri perché danno senso a ciò che memorizzo. L’esame è lungo e difficile, senza un riscontro pratico sarebbe molto più gravoso il lavoro a casa”. Rosita Silvestre ribadisce: “Ho tratto molto profitto dalla frequenza di queste lezioni aggiuntive. Alcuni magistrati mi hanno indirizzato nell’utilizzo del Codice. Ora ricordo con molta più facilità gli articoli e come si attua la ricerca dei mezzi probatori”. “Con meno dottrina e molta più pratica – dice Mena Sorrentino – ho potuto scoprire il lato umano del diritto penale. La materia mi piace. Rispetto al Civile ha molte connessioni con discipline psicologiche e criminologiche. Vorrei specializzarmi in questa branca”. L’incontro più stimolante: “quello con il dott. Nicola Russo, Giudice del Tribunale di Napoli, il quale ha descritto il suo mestiere rivolgendosi a noi con casi concreti. Un intervento che mi ha ispirato a fare bene perché con il Penale si ‘gioca’ con la libertà degli uomini”.  Michela Stiven sottolinea la forte differenza fra il corso vero e proprio e quest’esperienza: “Mentre il docente si attiene alla didattica, il magistrato permette di toccare con mano varie situazioni. Così facendo, passiamo ad una ripetizione degli argomenti trattati, senza però la noia di ripetere da soli con il testo. A giugno, sono sicura, sarò molto più pronta a rispondere alle domande. Affronterò tutto con un taglio decisamente più concreto”. Essere a lezione, in un pomeriggio di metà maggio, è un sacrificio enorme. Soprattutto se fra poche settimane si terranno gli esami. “Sono un fuori sede e so solo io quanto mi costa essere presente ad ogni incontro – ammette Giovanni Cinque – Tuttavia, preferisco sacrificare ore di studio per un tipo di conoscenza diversa. Le spiegazioni dei manuali non sono chiarissime, i relatori, invece, parlano con il cuore. E così viene tanta più voglia di imparare”. Per Vincenzo Biabusc: “fare lezione con chi vive il diritto fuori dalle mura universitarie è un’occasione unica. Sono alla fine del percorso, consiglio agli studenti di sfruttare ogni possibilità offerta dall’Università”. 
Il successo di presenze ottenute dalla III cattedra pone i docenti di fronte ad una realtà più che ovvia. C’è bisogno di praticità, soprattutto per discipline lunghe e complesse come queste. “Quest’anno ho voluto ripetere un modulo che mi aveva appassionato quando ero una studentessa – spiega la prof.ssa Maffeo – ed il mio Maestro, il prof. Giuseppe Riccio (sarà lui a concludere il ciclo di lezioni il 27 maggio, mentre andiamo in stampa), inserì nel corso un confronto fra diverse personalità giuridiche, spronandoci alla riflessione. Oggi, da docente, condivido il suo stesso metodo e la più grande soddisfazione arriva dalla folta frequenza e partecipazione attiva degli studenti”. Agli incontri hanno presenziato anche gli allievi del prof. Alfonso Furgiuele: “Sono stati invitati i ragazzi di tutte le cattedre. Quello che cerchiamo di far comprendere è l’importanza delle riforme. Siamo in una fase di forte transizione, chi studia deve essere seguito costantemente durante i vari passaggi”. L’incontro con i professionisti del diritto fa crescere la passione per la materia. “I ragazzi vogliono vivere il processo, calarsi nel mestiere e vedere come si fa. Per questo – conclude la docente – a chiusura corso ci recheremo in visita alla Corte di Cassazione”. 
Susy Lubrano
- Advertisement -





Articoli Correlati