Agraria, incremento del 30% nelle immatricolazioni

Il Preside della Facoltà di Agraria, prof. Paolo Masi, definisce “bei numeri” quelli registrati fino ad oggi nel monitoraggio delle immatricolazioni 2009/10. C’è stato un incremento di circa il 30% rispetto allo scorso anno, dovuto in larga parte ad un cambiamento di immagine inevitabile per la Facoltà porticese. “Siamo stati penalizzati a lungo da un’immagine arcaica”, dice il prof. Masi, “che non rispecchiava ciò che in realtà siamo: una Facoltà giovane, attiva, con un’ambientazione piacevole. Nel nuovo modo di proporci hanno giocato un ruolo importante il sito web e le nuove modalità di comunicazione. I risultati si vedono”. 62 immatricolati a Scienze Forestali e Ambientali e 104 a Tecnologie Agrarie contro i 48 e i 72 dello scorso anno; trend pienamente confermato a Tecnologie Alimentari con 291 nuove matricole. Il 60% degli iscritti è in possesso del diploma di maturità classica o scientifica. A tutti si spera di poter offrire al più presto dei servizi più adeguati in collaborazione con l’Adisu, riaprendo la mensa studenti e ristrutturando la residenza universitaria. L’altra notizia positiva che ci dà il Preside, infatti, riguarda proprio il fronte dei servizi Adisu. E’ recentemente stata bandita la gara d’appalto per aggiudicare la gestione del servizio mensa, dopo che per anni la struttura, sebbene ristrutturata e in grado di funzionare, non era stata messa in condizioni di farlo. Inoltre, l’Assessore regionale all’Università, Nicola Mazzocca, si è impegnato con la Facoltà di Agraria ad avviare la procedura per la ristrutturazione della residenza Medici, in attuazione di un protocollo di intesa risalente allo scorso mese di gennaio, che coinvolge Regione, Provincia, Università e Adisu Federico II.
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati