Al via la stagione agonistica al Cus

La nuova stagione agonistica è alle porte o è appena cominciata per le squadre del Cus che partecipano ai campionati di pallavolo, pallacanestro e calcio a 5. L’inizio sembra promettere bene e fa sperare in un anno ricco di vittorie.
Calcio a 5
Il campionato di serie D comincerà tra circa tre settimane. La squadra allenata da Marco Russo sta quindi intensificando la preparazione per farsi trovare pronta all’appuntamento. Le prime due amichevoli della stagione hanno permesso di capire limiti e prospettive. Quella con il Lepanto del 10 ottobre è stata persa per 3 gol a 2 ma ha dato modo ai ragazzi di valutare il loro stato di forma e fornire importanti indicazioni. La seconda è stata persa addirittura per 6 a 2, un risultato che non deve spaventare perché l’avversario era la Marianella 3 soccer, una squadra di serie C1 che occupa, attualmente, i piani alti della classifica con una sola sconfitta. La prima partita significativa, quella in Coppa Italia serie D, invece è stata un successo. Il Cus Napoli ha infatti battuto il 31 ottobre scorso la Virtus Caivanese per 4-2. La formazione iniziale ha visto Lenza in porta, Sergio Sapio centrale difensivo, Di Sarno e Forte sui versanti laterali e Simone Sapio come Pivot. Una partita sentita e nervosa che è terminata con l’espulsione di due giocatori della Virus. Il primo risultato utile è stato portato a casa.
Basket
Promozione
maschile
Ottimo inizio per i ragazzi del coach Verdichizzi. Tre vittorie nelle prime tre gare di campionato Promozione e il primato in classifica. Miglior realizzatore della squadra è stato Popolo Damien che ha messo a segno ben 26 punti, di cui 15 da tre, solo nella prima gara vinta per 79 a 69 con la Virus Vico. Buona prestazione anche di Alberto Sicoli che ha realizzato 21 punti. 47 punti in due, davvero niente male. Nel secondo match, vinto fuori casa con la Terzana B. per 56 a 82 Popolo ha segnato 21 punti grazie alla sua specialità, le bomba dalla linea dei sei metri e 25. Più sofferta la partita di mercoledì 4 novembre, vinta dalla squadra del Cus per 63 a 51 con la Cest. Monteprocida. I due uomini di punta degli avversaria erano in gran giornata ed era difficile arginarli. Nel terzo quarto è risultato decisivo l’innesto di Claudio Petrone che, facendo un ottimo lavoro in difesa, si è letteralmente incollato ad uno dei due che grazie alla sua velocità aveva realizzato sino a quel momento ben 18 punti. Petrone è riuscito però a metterlo in difficoltà e gli ha concesso solo altri 2 punti, grazie anche ai raddoppi e a una maggiore attenzione nella propria metà campo. Lo stesso difensore ha messo a segno da parte sua 10 punti. La forza della squadra è risultata essere la sua compattezza e la capacità dei singoli di mettersi al servizio del gruppo, lasciando da parte anche le iniziative personali.
Pallavolo serie C
maschile
Anche in questa disciplina il Cus Napoli guida la classifica con tre vittorie nelle prime tre giornate, insieme alla Alfieri di Cicciano e alla Asd Volley. Tutti i match sono stati vinti per tre set a zero. Una superiorità, è proprio il caso di dirlo, “schiacciante”. Il girone A è quello più duro sulla carta ma è anche quello che sta regalando le maggiori sorprese e, nel caso del Cus, le maggiori gioie. L’ultima partita è stata vinta il 31 ottobre con la Netgroup di Salerno che cercava il riscatto e ha dovuto invece incassare l’ennesima sconfitta che l’ha relegata all’ultimo posto della classifica a 0 punti. Buono anche l’inizio in coppa Campania, con una vittoria per tre set a uno in casa dei Koala bears.
Pallavolo serie D
femminile
Una partenza non proprio brillante invece per la squadra di pallavolo femminile che milita nel campionato di serie D progetto giovani. Dopo aver vinto infatti la prima gara contro l’Accademia volley per tre set a zero, le ragazze del Cus hanno subito due sconfitte consecutive, nelle due successive giornate di campionato, finendo al penultimo posto in classifica seguite soltanto dall’Arzano e dalla stessa Accademia volley. Troppo presto comunque per avvilirsi o trarre conclusioni negative, c’è ancora tempo per migliorare le prestazioni e proseguire nel campionato con risultati migliori.
Alfonso Bianchi
- Advertisement -
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli Correlati